menu Menu
16 articles filed in
Manuale di Mari in Fiera 2014
Pagina precedente Prossima pagina

Quel che resta del tempo di Daniela Quieti

Quattro passi in un’antica città – Venite nella mia città! Vi aspetto, all’imbrunire, sul nuovissimo “ponte del mare”, l’agile capolavoro urbanistico che unisce le due riviere di Pescara: la nord e la sud. Vi terrò impegnati un paio d’ore, il tempo di una passeggiata… promesso! Prima di muoverci, diamo “uno sguardo dal ponte”… verso le […]

Continua a leggere


Non solo Camorra. Caserta Terra di lavoro di Rosanna Rivas

Non è un romanzo, non è un saggio, non è un giro turistico affrettato e asettico ma un breve e accorato appello a amare questo territorio, anzi a farvi ritrovare quell’amore che molti stanno cercando di farvi perdere. Questa volta sarò breve non ho scritto un lungo romanzo, per permettere a tutti di diffondere queste […]

Continua a leggere


La tua strada è la mia di Maria Bruno

PROLOGO – Il gatto appisolato sullo scialle, schizzò via come morso da una tarantola, ai primi inquietanti segnali, facendo rovesciare il catino dell’acqua che  si riversò lungo la stanza. L’uomo balzò a sedere, cercando di mettere a fuoco il volto della donna stesa  accanto a lui, attraverso la luce che filtrava dalla strada; questa aveva […]

Continua a leggere


A tuo padre di Antonino Chiaramonte

Correre per poi aspettare… – Il progresso, la modernizzazione, lo sviluppo, i tempi, i ritmi, lo stress, il telefonino, il videofonino, internet veloce, macchine veloci, atleti troppo veloci, satelliti, missili, collegamenti in diretta, subito, adesso, presto, veloce, di fretta, più in fretta, di più… ancora di più… ancora più veloce. Mah, vedo che sei malato […]

Continua a leggere


Il piacere e la ragione di Antonio Zanchet

Renzo, un bell’uomo sui quarant’anni, stava passando un momentaccio, un periodo cupo in cui si intensificavano in lui dolorose meditazioni e altrettanti dolorosi pentimenti: un consuntivo in rosso della sua non certo irreprensibile vita. Quel piccolo albergo vicino alla stazione di Vicenza non poteva considera si il posto ideale per sollevare il morale, ma l’aveva […]

Continua a leggere


La verità perduta di Alessandro Friggieri

“Prologo – Il bene e il male” – Spiegare questi avverbi in poche righe è molto difficile. Ci hanno provato in molti senza riuscirei e non sarò certo io a risolvere il dilemma, ma proverò ad esprimere un pensiero sull’argomento. Chi crede in un Dio Creatore di tutto quello che ci circonda e di noi […]

Continua a leggere


Profumo d'Aranci di Adalgisa Licastro

“Antonio, Antoniooo…, portami il cappello! Questa notte ha gelato tutta la campagna, e la mia testa ghiaccerà tra un po’!” “Don Luigi non fate tanto chiasso che la signora Annetta si sveglierà di colpo e riprenderà a lagnarsi della sua lombaggine ostinata.” Antonio conosceva Annetta e Luigi da quando era nato; la sua mamma gli […]

Continua a leggere


La vita è forse un verso di Giovanni Minio

Un giorno da leoni – Muore un giorno a Venezia, è come un ritorno, è come d’intorno avere di nuovo un cuore. Muoiono i pensieri, muore il tramonto, muoiono gli ieri eppure tutto ritorna, anche la bellezza anche l’amore. Muoiono le cose a Venezia, eppure il sole è all’orizzonte. E come la mia vita adesso […]

Continua a leggere


Di sole non ce n'è mai abbastanza di Cristina Cappellini

Dal racconto: Il punto – «Giulia non avrebbe mai immaginato che un semplice “punto” avrebbe fatto la differenza in quel ginepraio di sentimenti che era diventata la sua vita. Non si trattava di un “punto di svolta”, né di un “punto di non ritorno”, almeno in apparenza. Non era un neo, né un altro tipo […]

Continua a leggere


Martino il marziano di Gabriella Tabbò

Una incredibile novità a Luponia – E’ già scesa la notte nel Paese di Luponia, coperto dalla bianca coltre della neve di gennaio, che dagli altissimi monti che lo circondano, nasconde tutto: le case, i campi, le piste da sci, le strade, simile ad una lucida glassa bianca su di una gigantesca torta. E’ una […]

Continua a leggere


Non dobbiamo perderci d'animo di Massimo Cortese

Quando mia madre è nata, nel 1922, la nonna aveva quarantacinque anni. Era un periodo difficile, e per una famiglia di povera gente come era quella dei miei, la già difficile esistenza era messa quotidianamente a dura prova da un periodo storico non certo avaro di disordini che in quei tempi erano sempre di casa. […]

Continua a leggere


La luce nel deserto di Rosanna Rivas

Il caldo era insopportabile, la luce incrociava i miei occhi al pari di un faro. Il deserto era affascinante e Nain era più bella del solito. Non sono oggi frasi di un’epistola ma l’epilogo di anni che avrebbero cambiato l’essere inconscio di Macri. Erano trascorsi quattordici anni ma l’emozione del racconto di Nain affiorava in […]

Continua a leggere


I giorni della rosa di Nicla Morletti

Quella che sto per narrare è la storia di un vecchio manoscritto, ritrovato per caso nella casa degli avi di mio nonno. Un antico castello in collina immerso nel verde della campagna toscana, che era sopravvissuto ai secoli e aveva sfidato il tempo. Si stendevano ai suoi piedi selve di mirti e  campi di girasole. […]

Continua a leggere


Il tempio del sole di Nicla Morletti

Si conobbero a Capri una sera d’agosto sulla veranda di un albergo. Lui, ricco aristocratico inglese, bello, simpatico, alto, disinvolto, biondo, terribilmente solo. Lei, bruna, gli occhi verdi, le curvature del corpo perfette, desiderosa d’affetto. Sotto l’incanto della magica notte stellata, tra i profumi di zagare e limoni sospinti dal vento, si guardarono a lungo, […]

Continua a leggere


Nelle mani del vento di Nicla Morletti

Abbassai lo sguardo. Sul muro qualcuno aveva scritto: “Il mio cuore batte coi suoi flutti allo scoglio del mondo, e su di esso lascia segnate con lacrime le parole: io t’amo.” “Resti ancora con me, fiore di primavera. Ascolti la mia storia, è infinitamente bella.” E mentre nuvole di panna vagavano nel cielo, fece ritorno […]

Continua a leggere


Difficili, impossibili amori

Francesco provò un moto dell’animo mai sentito. Una specie di tenera, dolce, estatica felicità. E sentì intorno a sé il canto della laguna, la carezza del vento e tutta quanta la vita che pulsava intorno. Percepì in un attimo che la risposta a tutti i suoi perché risiedeva solamente nel suo cuore, e che lì […]

Continua a leggere



Pagina precedente Prossima pagina

keyboard_arrow_up