menu Menu
58 articles filed in
Libri sotto l'Albero 2011
Pagina precedente Prossima pagina Prossima pagina

Il Sorriso del Cielo di Rosanna Bertacchi Monti

Da Parte Prima – D’un tratto, s’invelò il cielo e una nebbia lattiginosa calò sulla terra a inviluppare ogni cosa. E fu silenzio: un silenzio profondo colmo di attesa e di presagio. Il tempo s’impennò sul tempo. L’attimo si fece immenso. Così accade nell’istante che precede l’evento: l’evento… della tempesta di sabbia nel deserto o […]

Continua a leggere


I moicani degli anni Ottanta di Jonata Torricelli

80 sete 80 paura … 80 voglia di te … Ma il mio 80 non è tutto ciò, il mio 80 è l’anno Millenovecentoottanta, i vecchi anni Ottanta, gli anni del fiore della mia giovinezza ma anche gli anni della mia morte. Nato nel 1968, nell’anno 80 avevo appena dodici anni, ero ancora un bambino […]

Continua a leggere


L'abirinto di Federico Romagnoli

Venticinque novembre – Il rebus del naso – Il tempo di certo non passa, lo spazio semmai si sbriciola come di sasso, e si dilata il senso dello strazio. Le mani ruvide di te annaspano nel vuoto, salendo verso il basso, un passo dopo un passo, appena rigide. Il nero squarciato propone un rebus: il […]

Continua a leggere


... e se ti raccontassi? di Enzo Proto

Non molto tempo fa, c’era un pasciuto e simpatico passero di campagna; per meglio dire di paese, non faceva nulla di particolare, conduceva una vita monotona, raccogliendo granaglie, volando da un albero all’altro, cinguettando a squarciagola nel suo nido. Un giorno però incontrò alcuni uccelli migratori, erano di passaggio, si posarono sopra i rami di […]

Continua a leggere


Malva, gramigna e fiori di lavanda di Donatella Poggi

Peter Collins, il pescatore, si addentrò tra le bancarelle della fiera di S. Giovanni, quella che dopo il predominio dell’anglicanesimo sul cattolicesimo si sarebbe chiamata “Fiera d’inizio estate”. Il giorno stava cedendo il passo alla notte, il cielo, ad Occidente, aveva assunto colori sgargianti: arancio e rosso con qualche pennellata di viola, per poi stemperarsi […]

Continua a leggere


Graffio d'alba di Lenio Vallati

Ero ancora un ragazzo quando mio padre mi portava a visitare la fabbrica. “Un giorno tutto questo sarà tuo”, mi diceva. Le sue parole mi procuravano un immenso piacere. Osservavo compiaciuto i capannoni e non pensavo minimamente alle responsabilità che comportava l’amministrarli. Poi conobbi Elena, l’unica donna della mia vita, che dopo qualche anno divenne […]

Continua a leggere


Tra cielo e terra di Giulia Meloncelli

Copparo – Ed ogni volta rimango sorpresa Nel percorso del canale che lungo la campagna si snoda sempre mi sorprende vedere un anatroccolo che nuota Sulla bicicletta nel silenzio rotto solo dagli alberi che muovono le foglie io rimango ancora affascinata da un pesce che fa un salto a pelo d’acqua per catturare la piccola […]

Continua a leggere


Medicina e recenti Miracoli. Scienza e fede di Giulio Tarro e Mauro Pasqualino

Il Miracolo, poter esprimere con una definizione ben chiara il termine in esame, non è sempre facile, è un’impresa, a dir poco difficile. I miracoli sono la manifestazione del sovrannaturale o, a rigor di termini, fenomeni ai quali le leggi della natura obbediscono ad un volere superiore – cioè alla volontà di Cristo. Nel vocabolario […]

Continua a leggere


La punta dei libri un paese sul mare di Alessandra Maltoni

«Ehi, c’è la zia!», urla una vocina acuta di bimbo. Siamo in Via Anastagi, in pieno centro storico, non lontano dal luogo in cui riposa un grande poeta e dalla finestra del secondo piano di una vecchia casa si scorge una testina bionda, due occhi tondi vivaci e azzurri come il cielo: è Aldo. «La […]

Continua a leggere


Fuori... Classe di Lorenza Lucchi

«In a dream a long time ago We fell in love but what did we know Years seemed to pass as time took its toll you ‘re here at last, so why must you go But tonight you belong to me yeah Yes, tonight you belong to me, … Oh, tonight you belong to me, […]

Continua a leggere


Mi chiamo Assunta ma son disoccupata di Fiammetta Franchi

Dal Capitolo I – Le due figlie gemelle di Talassotera Pico e Bona Saura – Assunta e Desolata erano due gemelle, identiche nell’aspetto, come carattere non si somigliavano per nulla, e questo fatto rendeva meno gravoso ai parenti il riconoscerle negli atti quotidiani. Assunta, fin da piccola era decisa, volenterosa e piena di giudizio, per […]

Continua a leggere


Oltre le parole di Enrico Fattizzo

Sapore di fiele(Enfat, 04/08/1999) – Corre il tempo smanioso e con esso la vita, angosce divenute assordanti mi incalzano sempre più. Un nugolo di speranze oramai evanescenti come i sogni, le neonate gioie si nutrono dalle amare mammelle del dolore. L’oblio di ciò che sono si radica nel beffardo malessere per il quale non v’è […]

Continua a leggere


Temibili insidie di Franco Bianchi

Dal Capitolo I – Assam – India (1980-1988) – Dopo le elezioni del gennaio del 1980, nelle quali Indirā Gāndī, che aveva sessantadue anni, era stata eletta per la settima volta, le agitazioni in India erano proseguite, accentuandosi in alcuni Stati. Il signor Ludovico Deltèverd, proprietario della SICTcon sede a Lugano, aveva continuato a recarsi […]

Continua a leggere


Cardiogramma di Cosetta Piccola

Seduzione- L’arrivo di Roberto fu simile a un temporale estivo notturno, un temporale che, anche se annunciato, sembra esageratamente repentino e violento. Come tutto il resto dell’estate, forse. Forse. Il temporale è annunciato dall’aria che s’incupisce, da orrendi nuvoloni scuri che s’ammassano nel cielo e poi da lampi che si preferirebbe chiamare saette per quel […]

Continua a leggere


Indagine sul Dio Sole di Emilio Ceccarelli

… Quando iniziò la Preistoria? È bello, anche se non scientifico, affermare che la Preistoria “si perde nella notte dei tempi”. R. Furon, massimo studioso francese di preistoria, afferma nel suo Manuale di Preistoria, che “creata da dilettanti, [ … ] è divenuta una scienza [ … ] ma non ha perduto nulla della sua […]

Continua a leggere


Sarò come Garrincha di Lucio Schiuma

Chiusosi lentamente il portone di casa alle spalle, Marco rimase per un attimo immobile sul marciapiede. Poi alzò lo sguardo e scrutò il plumbeo cielo invernale. Quindi abbassò le palpebre e, fra sé e sé, espresse il classico desiderio che ogni adolescente formula in vista di una giornata scolastica che si annuncia particolarmente impegnativa: “Che […]

Continua a leggere


La terza alba di Marco Perrone

Dal Prologo – Roma, 27 Marzo 1979, ore 12,00. Congiunzione allo Zenit del Sole che è appena entrato da cinque giorni nella Costellazione dell’Ariete (primavera, Rinascita), allineato con Mercurio (Intelligenza), la Luna (Maternità) e Marte (potenza), e quella che è la settecentosettantasettesima congiunzione di questi tre “pianeti” si trasforma in un passaggio epocale dall’Era dei […]

Continua a leggere


Il dubbio di Nuccio Pepe

La porta si richiude con uno scatto alle nostre spalle. Il resto del mondo è rimasto fuori. Siamo nel nostro locale, nel nostro Cafè. Un rituale saluto appena entrati. Appena uno scambio di battute in tante lingue, quasi una babele, e a stento riusciamo a comprenderei, ma ci conosciamo da così tanto tempo che basta […]

Continua a leggere


Non dobbiamo perderci d'animo di Massimo Cortese

Quando mia madre è nata, nel 1922, la nonna aveva quarantacinque anni. Era un periodo difficile, e per una famiglia di povera gente come era quella dei miei, la già difficile esistenza era messa quotidianamente a dura prova da un periodo storico non certo avaro di disordini che in quei tempi erano sempre di casa. […]

Continua a leggere


Candidato al Consiglio d'Istituto di Massimo Cortese

Mia figlia frequenta la prima elementare di una scuola della periferia della città dove vivo. lo, oltre ad essere rappresentante dei genitori al Consiglio di Interclasse ed al Consiglio d’Istituto, sono pure Babbo Natale uscente. Quando ancora la bimba andava alla scuola materna, d’accordo con le maestre, un giorno di dicembre prendevo le ferie o […]

Continua a leggere


Il gabbiano, la viola, la memoria di Filippo Inferrera

Alfaomega – Amo me in altro corpo e le parti che mutano, amo gli alberi sfioriti e le stelle filanti che strillano di luce, d’agosto. Amo il silenzio e le fauci del mostro petulante, amo la bianca vela e l’occhio nudo del cannone, amo perdutamente l’acqua della vita. Amo la piazza rovente e il deserto […]

Continua a leggere


Wonderful! di Domenico Ficara

Da tempo, nel ristorante quick-food “Wonderful” di Iberian Square, a Demag, nel Cheatland, si vociferava a proposito di un passaggio di proprietà dal piccolo regno di Mr. Callebeuf, la Smile Food Cheatland, al tentacolare impero della Wonderful Cheatland Connection, comunemente detta: W.C.. Mr. Callebeuf aveva un contratto ventennale che stava per scadere e poi era […]

Continua a leggere


Sette passi verso l'Europa di Pietro D'Amico

Prologo – Un gruppo di ragazzi di varie nazionalità, confluiti a Bruxelles per gli imminenti campionati europei di nuoto – categoria master – sta pasteggiando tranquillamente in un ristorante di rue du Lombard, nei pressi della Grand Place, quando un improvviso blackout interrompe l’allegro vociare e il ritmico tintinnio dei brindisi. Trascorrono vari minuti senza […]

Continua a leggere


Il tragico ritorno di Ulisse di Sergio Conca Bonizzoni

Era un pomeriggio afoso d’inizio Luglio a Milano. L’asfalto dei marciapiedi si squagliava letteralmente al sole. A poco erano servite le due gocce venute giù in tarda mattinata, che anzi avevano lasciato per le strade una cappa d’umidità insopportabile, accompagnata da poche pozzanghere grigiastre. Il professar Donati, appesi malvolentieri ed anzitempo al chiodo i suoi […]

Continua a leggere


Le cose come sono di Luigi Cannone

18 Ottobre 2007 – Al lago di Como – Un’eco di mille venti con neri d’inchiostro e stelle, di mille voci dall’acqua prigioniera e rumor di luna ma scure e bianche gocce. Più forte l’odore, l’invisibile assenza di gioia che il cuore intuisce ma oscillando come sempre alla corrente di noi che amiamo questo incanto. ***

Continua a leggere



Pagina precedente Prossima pagina

keyboard_arrow_up