• A Silvia, una qualunque, ma questa è vera Non hai nulla da farti perdonare, ma ti perdono lo stesso: era le volte che mi cercavi, e sbagliavi lo spazio, non il tempo; era le volte che mi volevi, e volevi toccarmi soltanto; era le volte che mi parlavi, e parlavi alle nuvole; era le volte che mi pensavi, e pensavi di notte; era [...] Mario Prontera 5 responses 30 dicembre 2010
  • Una lettera d’amore Mio caro, la verità è che ti amo. Adesso che siamo distanti e ciascuno di noi è preso dalle reciproche realtà, oltre la speranza più o meno possibile di ritrovarci, protetti dalle insidie che hanno obliquato, rimpicciolito e dilatato l’interpretazione di un pur identico codice, questa è l’unica certezza. Un’ansia strana mi consuma, mi induce a [...] Daniela Quieti 18 responses 19 aprile 2010
  • Mi manchi Caro, qui dove il sogno s’incaglia in un giorno d’autunno e profumo in frana è petalo d’amore   su prato falciato da pugnale epitaffio a graffiare terra esiliata il ritmo è instabile. Ma è ancora vero sai, mi manchi. Quando il cuore smette di soffiare e la mia abrasione si obliqua su te il tuo cielo [...] Daniela Quieti 4 responses 1 marzo 2010
  • La mia isola Refrattaria a questo mondo di alienanti discorsi, di menti ristrette, di corse inutili, di convenzioni e pregiudizi, di squallide maschere, vado a rifugiarmi nell’incantata isola che porta il nome del mio animo, lì dove pochi riescono ad approdare. Oggi il mare è calmo, l’acqua cristallina riflette le assenze di quel mondo, butto l’ancora, mi cingo [...] Rosanna Affronte No responses 21 febbraio 2010
  • Cogli sulle mie labbra Cogli sulle mie labbra un bacio e che esso ti bruci e annienti l’agonia del tuo sorriso tenue che di lucenti stille invade il cuore. Esulta il mio pensiero alla sovranità d’impronte amate e ti avvolge e ti segue come farfalla dalle ali d’oro. Ho conquistato per te un regno dove tu solo imperi dove [...] Daniela Quieti 4 responses 13 febbraio 2010
  • Non ti seppellirò Non ti seppellirò mio sogno nel fango delle ipotesi concrete combatterò per liberarti nella città di luci ti porterò in un ristorante dove il pane è morbido e il colore della speranza è servito su un piatto di fagioli novelli all’olio e cipolla con l’argenteria del cuore e ostriche d’amore. Dalla silloge “Graffi obliqui” Premio [...] Daniela Quieti No responses 10 febbraio 2010
  • La mia declinazione La mia declinazione sei tu di te a te te sempre tu e io con te. Dalla silloge  “Graffi obliqui” di Daniela Quieti – Premio Scriveredonna  2009 Daniela Quieti 4 responses 8 gennaio 2010
  • Solo un momento Solo un momento deponi i dubbi ignora il grido muto del cuore guardami nel modo in cui sai fare tu fammi sognare il paradiso come non lo vedrò mai l’inferno senza perdizione e quando sarà tempo di andare non paventeremo lo spettro svelato. Dovunque conduca il suo sentiero buio se resteremo vicini saremo imbattibili. Dalla [...] Daniela Quieti 4 responses 14 agosto 2009
  • A story of hope I hear calls from the distant wood in a silence which is almost scaring me in this night full of fire-flies and stars. The wolf howls he went to the white spring he ran along the paths of the saint hermits he knows all the colours of the park he will not attack, tomorrow. The [...] Daniela Quieti 8 responses 12 agosto 2009
  • Linea di confine – La Fuga Fu quando mi lasciai alle spalle Notre-Dame, per accingermi a passare il ponte che mi avrebbe portato poco più avanti di Place Saint Michel, che avvertii nell’aria la sua presenza. Percorsi metà del ponte, poi spostai lateralmente lo sguardo, dal fiume al di là della strada, dove alcune insegne luminose indicavano la presenza di un [...] Luigi Catzola 48 responses 19 maggio 2009
  • Figli di un sogno Ed è il tuo buongiorno la prima emozione del mattino. Come a continuare i sogni della notte e i mille pensieri del giorno. Tu e sempre tu. Nelle fantasie e nei progetti. Nei momenti incantati e magici che il quotidiano regala e nei sogni ad occhi aperti. Tu e solo tu. Era stato il buongiorno [...] Annaluna 2 responses 12 maggio 2009
  • Il tuo sogno Quando voli con la fantasia, quando ti sembra di librarti nell’aria lasciandoti trasportare da una gioia inspiegabile, quando automaticamente sul tuo viso appare un sorriso costante, soave, dolce e naturale, quando i tuoi occhi sono spalancati, ricolmi di brio, quando il tuo sguardo accarezza quello di un altro, quando cerchi negli occhi altrui un contatto [...] Mariella Cuoccio 6 responses 9 agosto 2008
  • Sogni infiniti Esistono sogni infiniti. Passano per notti inquietanti, restano. E parlano all’Io più nascosto, sussurrano parole di vita. Restano sospesi in un circolo vizioso di arrivi e partenze, di segni da fermare. Li contempliamo distratti e assorti di giorno. Li viviamo amanti e folli di notte. E ci sono. Ci fanno vivi nel mondo con storie [...] CatherineCloyd 8 responses 21 febbraio 2008
  • Notte amica Tu sei la notte amica e stelle i tuoi pensieri punteggiano i sogni splendenti baci veri. Quello che dice il vento di te, creatura generosa io ascolto e ti scopro come il mare maestosa Mi dondolo all’infinito piccola onda spumosa nell’immenso oceano che ti fa pensosa A te sempre approdo segreta cala del cuore in [...] Redazione 22 responses 5 marzo 2007
  • Haiga       Colli innevati. Come fiorenti spose  bianco vestite.   IrinaP 8 responses 12 febbraio 2007
  • Selavern e la sfera misteriosa C’era una volta un giovane principe, che viveva in un lontano mondo incantato del cui nome si è persa memoria. Il suo nome era Selavern ed era il primogenito del Re Supremo di quei misteriosi luoghi. Il periodo in cui si svolsero i fatti che sto per narrarvi, non erano tempi facili per il giovane [...] Etain No responses 4 gennaio 2007
  • La villetta sul mare La mia stanza da letto ha una parete a forma d’onda e mi addormento e sogno solo da quel lato forse perché l’azzurro di cui è rivestita è l’unico colore che riesce a donarmi serenità. Confesso che la strana forma che ogni notte sembra cullarmi dolcemente insieme al fatto di non dover più dividere la [...] FrancyBlog 10 responses 13 settembre 2006
  • Arturo Arturo, l’uomo dei sogni, vive all’Isola, un quartiere milanese diviso dal resto del mondo per via dei binari della Stazione Garibaldi. A questo status di separatezza dell’Isola contribuisce non poco piazza Freud. Luogo metafisico e vagamente onirico quest’ultimo, come le atmosfere da lettino sul quale giacciono incontaminate tutte le nevrosi del novecento evocate dal nome [...] Cuscumatic 2 responses 1 settembre 2006
  • Aspettando Di onde concentriche disegno l’ acqua con un dito. Ti aspetto. Scompiglierà i capelli il vento sussurrando il nome che non capirò. Solleverò la testa e nessuno. Ancora nessuno. Attraverseranno i piedi l’ erba secca puntigliosa accompagnando sconclusionati pensieri di una visionaria. Eppure avevo sentito. Bussando impaurita di porta in porta il cuore al primo [...] neida 2 responses 26 agosto 2006
  • Buone vacanze     Sogni?=…Castelli di sabbia Sogni, son come castelli i di sabbia Li ergi e li vivi, con amore e con rabbia Non avverati, il tempo gli annebbia Castelli di sabbia, del vento in balìa Granelli come i sogni li spazza via Se bagnati stan su, spruzzando poesia Del vento in balìa, i frullanti pensieri [...] EdoEleStorieAppese 6 responses 8 agosto 2006