Tag: Nostalgia

Tutta colpa delle bollicine di C. Pappalardo

Tutta colpa delle bollicine di Carmela Pappalardo, romanzo di esordio della scrittrice siciliana Tutta colpa delle bollicine di Carmela Pappalardo, la scoperta e la paura dell’amore È possibile chiudere la porta all’amore? Lasciarlo andare, per lasciare libera la persona amata, per restare liberi? Liberi? È veramente possibile lasciar andare un amore e restare liberi dal suo ricordo? Sono le domande a cui risponde questa bellissima storia d’amore che prende le...

Ho chiuso con te di Emanuela E. Amato

Ho chiuso con te di Emanuela Esposito Amato, il nuovo romanzo dell’autrice di Uno squillo per Joséphine Ho chiuso con te di Emanuela Esposito Amato, “nessuno è ciò che sembra” Due gemelle. Appaiono così specularmente diverse da avere la stessa identità, sono gemelle estreme. All’estremità di una incontreremo l’altra, l’una è maschera rivelatrice dell’altra, così conosceremo Lola grazie a Nina e viceversa. Scrivono in prima persona, le gemelle (e l’autrice), quindi...
spot_img

L’impossibile

L’impossibile diventa possibile se trascendo il pensiero razionale perché il cuore non conosce confini di proprietà e ragionamento non svela i misteri di questo amore né perché cerco ancora una volta il varco di linee scabre perse in...

Lontananza

Arco immenso Ove è possibile, nell’attimo, incontrarti e, in luce di memoria riandare al tuo dire, al tuo pensare. Nuvole e i più alti monti, svaniscono; mari e pianure, regale tappeto al pensier mio che ti raggiunge e...

La mia declinazione

La mia declinazione sei tu di te a te te sempre tu e io con te. Dalla silloge  "Graffi obliqui" di Daniela Quieti - Premio Scriveredonna  2009

Natale speciale

Sogno muto di voce lontana saccheggia luce di sole tramontato di ciò che non è stato di un bacio d’amore non dato. Un’ansia frantuma il cuore dolore riannoda memorie di un Natale speciale cometa ancora su grotta fiamma d’eternità breve di un giorno che muore d’ombra. Dalla silloge  "Uno squarcio di sogno"  di Daniela...

The return

I have returned from a distant land to my home silent for too long I have returned to my village it has been told countless times. But how blue this sky is how clear this...

Inverno

Ancora verranno nei mattini d’inverno nebbie di fiume su albe di acquerello passi distratti e assonnati sotto i portici a respirare l’odore della notte. Camminerò lungo le ore vuote cercando il tuo...

Ormai…

L'aurora intreccia per te raggi di luna e ti accarezza lieve con un battito d'ali... Chissà se ti ricordi ancora la dolcezza di una notte sul mare di Capri... Ormai respiro il tuo ricordo e vivo nella nebbia della nostalgia... parlo di...

Incontro al buio

(24 febbraio 2007, Milano – Planetario)   La grande cupola bianca sopra la mia testa, in quel giorno uggioso Milano tutta in festa Quell’invito atteso pieno di poesia, colmava...

Gli addii

Ci sono addii che  strappano i capelli, che rotolano giù dalle scarpate, che annegano nell'inedia. *********************** Ci sono addii che avvelenano gli specchi, che svelano gl'inganni,...

Avanza il tempo

Avanza il tempo E scrivo colori E dipingo sogni senza stancarmi mai Mi stupisco ancora delle stelle del vento e delle onde del mare Crescere Andare…. Verso nuove mete Verso un amore più grande Avanza...

Meditazioni

Sale e spilli cospargono il cammino una scia di sangue testimonia il suo percorso mentre il cielo si spoglia bevo sudore di piogge lontane al riparo da venti schernitori libero catene...

La tua voce

Non lasciarmi ad attendere un cenno della felicità che potremmo vivere assieme; perché ne morirei, come il fiore assetato perisce nel deserto. Ma ancora lo spirito manterrò vivace, se...