Gli addii

Ci sono addii che  strappano i capelli, che rotolano giù dalle scarpate, che annegano nell’inedia.
***********************

Ci sono addii che avvelenano gli specchi, che svelano gl’inganni, che battono i passi sul selciato.
***********************

Ci sono addii che sorridono al nuovo sole, che assaporano il vento della notte, che svegliano i silenzi del giorno.
***********************

Ci sono addii che vengono fraintesi, che accolgono le intemperie, che si lasciano lasciare…perché non serve parlare.
***********************

R.S   28 ottobre 2006
************

L’ADDIO

Breve addio,
senza tragica afflizione,
l’incontro hai spezzato
e, scevra di profezie,
rimane al suolo
l’ombra di uno spettro.
Il succo della mente
si spande
dove è il sito che ti culla
e i segni
appaiono
dei tuoi passi stanchi,
che mormorano
ancora
il nome mio.

Rosalba Sgroia
2001

***
da il “LUNARIO DI POESIA 2004”
Editrice Ianua

Ultimi post

Altri post