• Un ballo per Nietzsche “La morte mi colga danzando” gridava il super uomo. I poveri morenti attoniti lo guardavano ballare con pelle ruvida di serpente. Pur di vivere erano pronti a sacrificare l’agile bestiola scivolava in coni d’ombra come un demone di desiderio umano, troppo umano per essere compreso. Il serpente continuava a danzare sopportava impazzito, umiliazioni scherzi boriosi [...] Miriam Luigia Binda 9 responses 2 Febbraio 2010
  • L’ultima visione In quel cortile triste volava un uccellino, bambini lì ammucchiati nei loro pigiamini, capivano che a loro mancavano le ali per liberarsi in cielo e poi andare verso il mare, andare verso i prati a cogliere ogni fiore ed a sentir profumi ed a veder colori di farfalle variegate no il il nero del traliccio [...] Elisa Barone No responses 30 Gennaio 2010
  • La Giornata della Memoria La dichiarazione di guerra Il clima idilliaco della campagna, purtroppo, ebbe fine. Come un ciclone annunciato, venne la guerra. La Germania invase la Polonia nel settembre 1939. L’Italia, invece, dichiarò guerra alla Francia e alla Gran Bretagna il 10 giugno 1940, con il discorso di Mussolini da Palazzo Venezia a Roma. All’epoca avevo già quattordici [...] Sergio Doretti No responses 28 Gennaio 2010
  • Guerra Camminammo stretti gli uni agli altri un umido uragano d’orrore. Sfilarono sotto cieli d’acciaio le mandrie dei deportati. Fummo profondi occhi d’autunno dietro persiane chiuse. Fummo rami librati d’inquietudine tra fili spinati. Un turbine di spari di pianti. Sussulti di vita poi silenzio. L’Europa pianse. E la ripresa. Ognuno contò i suoi morti. Passammo anni [...] Olga Karasso No responses 28 Gennaio 2010
  • Era il giorno di Pasqua Era il giorno di Pasqua, la nonna mi teneva per mano ed insieme andavamo alla Santa Messa. Era un giorno di sole e l’aria profumava di fiori. Uscimmo dalla cancellata che circondava la nostra casa e ci inoltrammo verso la Chiesa. “Nonna, guarda, lo vedi quel soldato che è uscito dal ponte  con il grosso zaino sulle [...] Dorella Dignola M. One response 28 Gennaio 2010
  • AnimaAuschwitz Dopo i pochi anni che non sono tornata. Ripercorro con gli occhi come una trina sottile la vita fatta di punta all’uncinetto. Quella luce, quello sguardo del soldato alla porta e una bambola di pezza dentro al vuoto in soffitta che mia madre cercava. Mi vien fatto di pensare di non esser salita anch’io su [...] Lerri Baldo No responses 27 Gennaio 2010
  • Il Pianista Di cosa ti meravigli? Gli uomini sono così, aguzzini fin dalla nascita. Nella scuola delle sevizie passano dalle lucertole agli uomini, per lenta evoluzione come dall’infanzia all’età adulta, come se nulla fosse. Pensava sconsolato mentre nella sua mente risuonava la dolce melodia eseguita tante volte con una maestria universalmente riconosciuta. “Cosa ti fa più male? [...] Redazione 4 responses 27 Gennaio 2010
  • Giornata della Memoria: siamo tutti di razza umana “Il lavoro rende liberi”, questa la scritta che campeggiava, e ancora permane, dopo essere stata sottratta e recuperata, all’ingresso del campo di concentramento nazista di Auschwitz, in Polonia, il più grande fra gli orribili luoghi di sterminio che caratterizzarono i momenti bui della seconda guerra mondiale. Quanta impostura in queste parole! Infatti, esse nascondevano la [...] Daniela Quieti 6 responses 26 Gennaio 2010