La risposta è al cuore del silenzio
Là in fondo, al chetare del vento
Non parole, non concetti stretti ai denti
Intenti solo a contar le messi
Non rotte, non sentieri già tracciati
Volti tristi e spenti di giorni affaticati
Ma dal canto vivo e muto dell’oblio
Raccoglierò… l’inesplorato e audace
Mistero mio.

Tratta da “I colori del vento” ed. Il Filo

© 2009, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

2 thoughts on “Mistero

  1. La fede è aconfessionale per definizione, ne sono certo. Ha il solo colore dell’Amore, quello dato e quello trattenuto, magari per un pizzico di paura. La Verità non è intellettuale, non si macchia dell’ambiguità delle parole. Dell’esperienza, profonda e personale fino al midollo, la Verità, fa il suo baluardo, la sua roccaforte. L’essenza di ciò che ci anima come persone, a sua volta Persona, non è qualcosa di cui ci spetti il possesso ma solo qualcosa che si scopre nella condivisione fraterna di noi stessi, nel raggiungimento di un’unità che tutto svela e tutto contempla…per sempre.
    La mia vita, giusta o sbagliata che sia, deve molto del suo vigore e del suo colore al tuo vento delicato, affettuoso e caldo. Grazie per sempre Remo

    Marco

  2. Quante volte ho cercato da sola questo silenzio che centra la mente, quel vento che cheta l’angoscia. Finalmente, poi, seguendo l’oblio, ho abbandonato ogni rotta stabilita… Lì, per quella strada inesplorata, c’era ciò che da sempre cercavo, il mistero della vita. Grazie Remo, le tue poesie mi fanno sentire quanto sia importante vivere
    Nadia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine