Silenzio

Fare silenzio
zittire i rumori
come occhi nella notte
che pian piano scorgono
così nel mio silenzio
posso ascoltare
e pian piano sentire

voci sparse, confuse
forse solo sibili senza senso
oppure forti e nitidi richiami

arrivano da lontano
dal profondo
da luoghi remoti
forse mai visitati

dolci melodie
che invitano a passi di danza
imperiosi comandi
che lasciano senza fiato
dolorosi lamenti
che anelano carezze

echi di cose lontane
si infrangono sul muro dei sentimenti
sospiri a fior di labbra
per vergogne nascoste.

Sono io, nel mio silenzio
un concerto vibrante.

***

Sabbia

A piedi nudi per meglio sentire
la soffice carezza della sabbia
riscaldata dagli ultimi raggi
ancora troppo avari.

L’onda improvvisa, gelata
rompe questo tiepido abbraccio
portando con sé il presente.

***

Attesa

Corridoi infiniti
teste senza volto
occhi che non vedono.

Paura e speranza si mescolano
in un’alternarsi di porte
che si aprono
e si chiudono.

***

Figlia

Profumi di vita
di gelsomino fiorito
di erba appena tagliata.

Emozioni nuove, sconosciute
come un torrente impetuoso
ti percorrono
nei tuoi occhi paure e
desideri lontani.

Ti guardo… una donna
e il cuore esulta tremando
per tanta bellezza.

***

Leggiamo e commentiamo insieme queste poesie tratte dal libro I paesaggi dell’anima di Marusca Capanni, recensito da Nicla Morletti nel Portale Manuale di Mari.

© 2009, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine