menu Menu
Etain
Etain

Sono una sognatrice, una creatura alla continua ricerca di qualcosa da creare, un Giano bifronte un pò donna e un pò bambina, un cavilloso enigma che aspetta di essere svelato.

Previous page Next page

Isola Bella, isola d’incanto…

Isola Bella, Taormina – Foto di Etain   Barbagli di stelle esplodono, e braccia d’acqua mi accerchiano e iridi si perdono nell’infinito… sortilegio d’estate.

Continue reading


Vita

Urla l’anima: sono vuote le braccia nell’albe fredde. Ma giunge l’incolto mattino, il cuore gremito d’attese. Stretta di mani sconosciute: contro i sobbalzi del respiro il profumo d’altro che invade. Presi dal vento effluvi di glicine. Tu-tum del cuore.    Gioco inizia ed è desiderio tra sguardi di stelle attonito. Strappo e stringo e dono […]

Continue reading


Notte senza nebbia

Eri lì. T’incontrai una notte senza nubi, ma non ti riconobbi. Esitai, gli occhi nei tuoi occhi, nel labirinto dei pensieri. Eri lì da sempre, e t’incontrai solo quella notte. Ti conoscevo, ma aspettavo un segno sconosciuto che diradasse la nebbia.

Continue reading


[Haiga]

Penso al passato  – sembran diversi i sogni – Perduti amori

Continue reading


Selavern e la sfera misteriosa

C’era una volta un giovane principe, che viveva in un lontano mondo incantato del cui nome si è persa memoria. Il suo nome era Selavern ed era il primogenito del Re Supremo di quei misteriosi luoghi. Il periodo in cui si svolsero i fatti che sto per narrarvi, non erano tempi facili per il giovane […]

Continue reading


Stringimi forte...

Stringimi forte… Senza tiepide braccia torna l’inverno.

Continue reading


[Renga]

Pupille strette Nel sole novembrino Fusa di gatto   Morbido il pelo Tra segrete intimità Spira il grecale   Risveglio lento Brividi sulla pelle “Aishiteru yo”*   *In giapponese… “Io ti amo”

Continue reading


Dolori al setaccio

Passo dopo passomi avvicino al tuo cuore,sedimento di riflessispenti nel cuneo di respiritroppo a lungo trattenuti.E insieme scopriamoconserve non espresse,fiati corti e lacrime clandestine.Non vergogniamoci del dolore,scandaglialo con me,riponilo con intreccio di manie, indolenti, stemperiamolo– adesso! –nella ciotola d’oro del nostro amore.

Continue reading


Marea

Tu, marea che plachi le tormente, vesti gli scogli con le tue carezze. Profondo e traditore è il cuore, fragile e gonfio di nostalgie se non sente il tuo abbraccio. Nudo è il corpo e muto, e agogna paramenti e parole che tu sola puoi restituire. Tu, marea nutrice dai forza alla mia corteccia adorna […]

Continue reading


“Sei qui”

Sei qui, tetra Signora. Un sorriso dentro le tenebre e stelle beffarde sotto la cappa glaciale. So che mi stai cercando. Posso sentire l’inverno tornare,  vento crudele che accappona la pelle mentre quegli occhi vuoti e luminosi cercano i miei. O come vorrei potermi confonderTi con la tenebra! Ma neanche l’oscurità può sfuggire al Tuo […]

Continue reading


«DEDICATO A DEMETRA»

– Ti piace, non è vero? La domanda giunse inattesa all’orecchio di Demi e la fece sobbalzare. Anche senza voltarsi sapeva già che Chiara l’aveva raggiunta alla finestra che si affacciava sul cortile interno della scuola. Era come un angelo custode, Chiara. E sembrava saper leggere dentro alle persone. – Lo stai ancora guardando con […]

Continue reading


Continue reading


Le parole del mare

– Sai, mare? Oggi lui è partito. Nel mio cuore il gelo è sceso e sono venuta da te a cercar tepore. La tua cadenza rasserena i battiti impazziti. (sospiro) – Fanciulla, non potevi trovare cuna migliore per ristorare l’anima. Sai, io dall’alba dei tempi conosco i tormenti degli amanti. (risacca) – Il fluire delle […]

Continue reading


Le nostre labbra un sussulto del cuore narrato al vento Etain

Continue reading


Buone Vacanze!

Tra un tuffo e l’altro ho pensato a voi. Un abbraccio a tutti da Santa Teresa di Riva (ME).   Vostra Etain (latitante…)

Continue reading


Intersezione

Fuggendo da te mi sono dato ad amici e vino, Ti ho visto andar via e il vuoto ha inondato il cuore perché dei tuoi occhi oscuri avevo paura, e gli occhi erano laghi affogati in acque oscure e nelle braccia dell’amore ed ascoltando il liuto scosse da tempeste madri di relitti, amori infedeli ti […]

Continue reading


Inferno

Racconto horror-soft Il cielo è un letto di nembi, questa sera. Fiocchi di cotone impolverati. Pian piano si confondono con il blu della notte che avanza e solo per alcuni minuti hanno vestito il rosso-arancio del crepuscolo. È stato un bel funerale, amore mio. Triste e composto. Familiari ed amici ti hanno accompagnata in silenzio […]

Continue reading


Bistrot

Ti aspetto da un’ora a questo tavolo, sessanta minuti di vuoto, tremila e seicento secondi senza tempo. Ti aspetto da un’ora in questa sala fumosa, annebbiata dall’intrico di pensieri che vivono in volute per morire sulla volta d’acero. Ti aspetto da un’ora e sorseggio liquori che sanno troppo presto di stantio, come orologi di un […]

Continue reading


“Quanto zucchero?”

Ti guardo. Mi sorridi. L’accordo taciuto gravita, sospeso tra segreti discorsi a due. Il quieto mormorare dei tuoi occhi invoca con abbandono il momento atteso. Io scruto indiscreta le iridi paghe dall’esito di mani e fuoco e aromi provati. Le iridi solcano sentieri aerei fino alla regione familiare dove mano e fuoco compiono il rito. […]

Continue reading


Amare. Condividere respiri. Confondere membra. Accordare pentagrammi interiori. Soffrire della stessa gioia. Sorridere dello stesso dolore. Amare. E nient’altro conta. Etain

Continue reading


Attendendo la Favola

“…E quello che vorrei dirti di più bello non te l’ho ancora detto…" Attraversi in punta di piedi la mia vita. Timido, spalanchi le imposte serrate, ti affacci alla finestra e sbirci i colori del mio orto segreto. Attendi. Chiudi gli occhi come in ascolto di suoni lontani. Sai che prima o poi arriverà l’eco […]

Continue reading


So che mi ami

Eppure so che mi ami. Anche se i tuoi occhi sono ghiaccio e non rivolgono a me barbagli di luce. So che mi ami quando non ti sento. Vicino ma lontano coi tuoi pensieri scuri rivolti alle nubi che coprono la luna. So che mi ami quando piangi e stringi a te il dolore come […]

Continue reading


IL 21 MARZO GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA

Salve a tutti! Ho appena saputo che domani, 21 marzo, in Italia e in tutti gli Stati membri dell’UNESCO viene celebrata la Giornata Mondiale della Poesia. Voci del Deserto sarà la manifestazione centrale organizzata dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO a Roma presso la Casa Internazionale delle Donne, Palazzo del Buon Pastore in via della […]

Continue reading


Complice incoerenza Perché temere la distanza ora che siamo uniti? Abitiamo la medesima bolla di sapone in cui i respiri si condensano in uno solo sulla parete-membrana che ci contiene. Perché questo sobbalzare del petto ogni volta che le mani si sfiorano? Ora che so di non poterti perdere. Ora che sai di non potermi […]

Continue reading



Previous page Next page

keyboard_arrow_up