Opera di Severini, “Solidità nella nebbia” (1912)

Eri lì.
T’incontrai
una notte senza nubi,
ma non ti riconobbi.
Esitai, gli occhi nei tuoi occhi,
nel labirinto dei pensieri.
Eri lì da sempre,
e t’incontrai solo quella notte.
Ti conoscevo, ma aspettavo
un segno sconosciuto
che diradasse la nebbia.

© 2007, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

4 thoughts on “Notte senza nebbia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine