Dolori al setaccio

Résurrection - Claude Théberge

Passo dopo passo
mi avvicino al tuo cuore,
sedimento di riflessi
spenti nel cuneo di respiri
troppo a lungo trattenuti.
E insieme scopriamo
conserve non espresse,
fiati corti e lacrime clandestine.
Non vergogniamoci del dolore,
scandaglialo con me,
riponilo con intreccio di mani
e, indolenti, stemperiamolo
– adesso! –
nella ciotola d’oro del nostro amore.

Ultimi post

Altri post