Quando ero poco più di una ragazzina volevo crescere in fretta, osservavo il mondo degli adulti con un famelico fuoco adolescenziale, pensando che a loro tutto fosse permesso.
L’inquietudine regnava sovrana nelle mie azioni, l’incertezza giornaliera degli umori era una compagnia altalenante, un po’ allegra, un po’ deprimente.
Mille pensieri affollavano la mia mente, arrivavano in un attimo e, allo stesso modo, fuggivano lasciandomi scontenta e insoddisfatta.
Da questa mia irrequietezza nascevano domande alle quali non sapevo dare risposte, ma orgogliosamente non osavo chiedere aiuti  lenitivi né a mia madre né a mio padre.
Poi, un giorno, mentre cercavo nella solitudine voci che mi indicassero una via, mio padre, avvicinatosi a me, mi disse semplicemente : “ figlia mia, guarda la vita con occhi grandi.”
Non ci furono spiegazioni, non ci furono parole fra noi, quella frase rimase sospesa nell’aria il cui sapore,ancora oggi, a distanza di tanti anni, cerco di respirare.
Toccava a me, dare delle risposte alle mie domande.
Grande è la speranza in ogni giorno di vita che Dio vorrà darmi.
Grande è l’allegria del cuore che, da muscolo pulsante inonda, non di solo sangue, ogni parte del mio corpo.
Grande è la disperazione che alimenta lo sconforto del vivere.
Grande è l’amore infinito, nascosto in ogni uomo, ma cullato come un neonato che non lo si vuol far crescere.
Grande è la semplicità di un dono, l’umiltà di aspettarlo.
Grande è il ricordo di noi, della nostra forza, della nostra dignità, della voce che grida benevolenza e giustizia.
Grande è la paura che ci rende vivi e imperfetti.
Ora, grandi, sono i miei occhi, che guardano lontano e aspettano un giorno migliore.

***
Immagine: Dina, bellezza francese – Serggavrilov

© 2011, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

2 thoughts on “Con occhi grandi

  1. Grazie Renata per averci dato di conoscere il tuo libro “Con occhi grandi”. Già il titolo mi ha colpito e posso immaginare il contenuto. Ho voglia di leggere quanto ha illuminato nella tua vita quel raggio di luce nelle parole di tuo padre, a seguito di ciò che già ho capito nel brano pubblicato. Spero di riceverlo. Grazie comunque con un caro abbraccio.

  2. Il crescere in fretta di una ragazzina è un volere molto coune ma soffermarsi e capire quello che cresce dentro e fuori è sicuramente curioso. Sono curiosa di leggere il libro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine