Renata Maria Lucarelli

Con occhi grandi

Quando ero poco più di una ragazzina volevo crescere in fretta, osservavo il mondo degli adulti con un famelico fuoco adolescenziale, pensando che a loro tutto fosse permesso. L’inquietudine regnava sovrana nelle mie azioni, l’incertezza giornaliera degli umori era una compagnia altalenante, un po’ allegra, un po’ deprimente. Mille pensieri affollavano la mia mente, arrivavano in un attimo e, allo stesso modo, fuggivano lasciandomi scontenta e...

Nessun Articolo da visualizzare