Uomo asfalto di Claudio Spinosa

1 –

Formicola in questo pomeriggio d’ottobre
L’aria in attesa di interminabili inverni
I piccioni rinfrancati su campi
Di granturco recisi
Consegnano alla memoria
Un’altra estate esausta.

***

2 –

Sciolgo questo istante di perplessità
Volgendo lo sguardo altrove
Petali di rose sull’asfalto
L’estate e’ appena cominciata.

***

3 –

Sinapsi esigenti
In contemplazioni inquiete
Mi vedo genuflesso
In miriade di contraddizioni ancestrali.

***

4 –

Inanellato nel candore del ricordo
Un pensiero s’infrange nel muro.

***

Uomo asfalto di Claudio Spinosa

Ultimi post

Altri post