Nel tempo
le cose perdute
mi ritornano
alla mente,
nuove
tirate a lucido,
nitide.
D’imperio
si presentano
nude
senza retorica,
immagini conosciute
nelle forme,
affettuose
nei ricordi …
Seguo con le dita
i contorni
le accarezzo
le bacio
con il pensiero,
annuso
l’odore insistente
che viene da lontano
le assaporo
con la bocca
e mordo gli spigoli
di un passato
ancora troppo recente
per dimenticarlo
del tutto…

Erba, 6 gennaio 2011

***
Immagine: My sweet rose di John William Waterhouse, particolare

© 2011 – 2014, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

One thought on “Le cose perdute

  1. Amore sospeso

    Al mio risveglio
    con le punte delle dita
    sfioro le nuvole del tempo,
    senza fretta mi passano
    davanti agli occhi sognanti.
    Primavera in anticipo
    nell’Anima, in fondo nel cuore,
    si affaccia alla finestra.
    Sulla strada affondano
    radici aeree di mandorli in fiore.

    … Nuvole di fiori bianchi
    diventano “Amore sospeso”,
    i rami sono braccia
    che avvolgono la mia terra lontana.

    Erba, 22 febbraio 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine