menu Menu
13 articles filed in
Concorso di Emozioni, 2009
Pagina precedente Prossima pagina

Dove ho imparato ad amare

 Da giorni con la stessa tuta, quella usata in casa, con la scritta smile. Ma come si fa a sorridere, proprio qui, sotto questa piccola tenda, senza niente, con una sensazione di instabilità, di galleggiamento su un pavimento incerto, insicuro. Con un’angoscia di morte imminente in un campo di battaglia, tra autoambulanze, soccorritori, sfollati, maltempo, […]

Continua a leggere


Come Un'Infinita danza

E’ una sera strana, questa. Una sera impalpabile e muta del tuo primo Dicembre fiorentino, in cui i confini del tempo e dello spazio si perdono tra mille fili, e la memoria sfuma nel reale. Ed è così che, dopo tanta attesa, le tue mani afferrano la penna e, quasi dotate di vita propria, gli […]

Continua a leggere


Punta Spartivento

No, non era un addio. Eppure lo era, dentro la sua feroce negazione. Il lago era sotto di loro, vorticoso di vento e di onde spumose e ghiacciate. La punta Spartivento al suo limite estremo, sul piccolo molo proteso, aveva consegnato ai mulinelli di aria fredda le loro parole bisbigliate, i loro occhi lucidi. Non […]

Continua a leggere


NO CMQ SVB

Maggio di un anno qualsiasi, dopo il 2000. Per voi. Per me il maggio della maturità, del latino, di Kirkegaard, delle equazioni a due incognite. Di Pasolini e dei Ragazzi di vita. E quale vita ? La futura è la faccia dei prof: quella dimessa e sarcastica di Baldi, cos’ha da sogghignare con lo stesso […]

Continua a leggere


Azzurro e viola

Azzurro è l’uomo dal passo di gazzella, lunghe gambe use al cammino e alla corsa, ha un altro nome ma è conosciuto come “azzurro”. Forse per quella maglietta color cielo che indossa, quando smessi i panni consueti, se ne va sulla collina e con falcate da stambecco, cerca da molto tempo di battere il suo […]

Continua a leggere


Una favola d'amore

“Papà, mi racconti una favola?”. “Certo! Che animali vuoi stasera?”. “Allora… un leone, un topo e… un elefante! Con tanti, tanti scherzi!”. Certo, ho nostalgia di quei momenti quando tutte le sere raccontavo a mia figlia una favola. Adesso è grande, ha diciannove anni e non ne ha più bisogno. Non era facile inventare così, […]

Continua a leggere


Breve incanto, brano

La finestra, come tutte le finestre della casa, aveva ancora i vetri colorati fissati dalle orlature di piombo; tutte le pareti erano intonacate a stucco lucido color rosa antico. Grazia Si immerse nell’acqua profumata e si sentì piena di gioia per essere tornata a casa, di sentirsi bene e di sapere che, ad una sua […]

Continua a leggere


Et ardo

Bollente al cospetto del tuo sguardo si fa il mio sangue, l’anima bruciando, mentre il cuore, trafitto dal dardo dell’amore, tonfa e si dimena. Et ardo, ardo tacitamente sognando con la mano tua tenera di sirena che giace nella mia, assaggiando i dolci profumi della sera. Dolcemente i tuoi occhi d’avena carezzano i miei, timidi […]

Continua a leggere


Infiniti

Socchiusi hai gli occhi e mi attendi, poi le tue mani a riparo di te le riapri per spiarmi alla luce che trema sul mio volto imbrunito. La tua veste è di porpora nell’inverno che evapora i profumi. E la luna è sul mare ad allungare i sogni, non altra luce ha traccia così fonda […]

Continua a leggere


Nel cuore del tango

Ho avuto una visione eterea di noi avvinti da musica travolgente. Fiumana di fremiti sulla pelle. Rivolo di brivido accarezza la tela con figura sensuale. Una gamba allaccia la mia. Si sfà sangue cremisi e viaggia sui binari roventi nel cuore del tango in cromia di luce riflessa di rosso crepuscolo. *** Immagine: Luce autunnale […]

Continua a leggere


E' vita

La vita è come una primavera dove mi corri sempre incontro allargando le tue braccia per abbracciarmi e il tuo profumo si mescola a quello delle margherite. La vita è come un’estate dove camminiamo coi fianchi aderenti e le braccia allacciate al corpo quando il sole si confonde con la luna e il cielo si […]

Continua a leggere


Onda e vento

d’improvviso rivieni, e il tuo passo turbina azzurro sulla sponda lenta del giorno levami nell’intreccio mutevole del viverti per aria e acque, descrivimi ancora vie sinuose tra fianchi di terra e piane di stelle distratta così, candida trasale ogni materia, dissolta per te che d’immenso agiti e mi muovi, onda e vento *** Immagine: Woman […]

Continua a leggere


Ricordo

La mia bocca custodisce Il segreto della mente. Il mio cuore trattiene Il tuo amore, E la mia anima Il ricordo di te. Inebriante stupore Brivido di questo sogno, Tristezza sfumata Nei sussuri Di ombre lontane. *** Immagine: A Meadow Flower di John White Alexander, particolare

Continua a leggere



Pagina precedente Prossima pagina

keyboard_arrow_up