• Alla Musa Da un libro spoglio d’anima ti trassi, e provai quella gioia fiabesca che da noi non si sa chiamare con alcun nome Corrado Cancemi 7 responses 13 gennaio 2008
  • Incanto Le rose e i tulipani da cui il mio cuore trassi ondeggian luccicanti al suono dei tuoi passi e al cuore, così soavemente avvilito, non lasciano che cogliere dall’aere profumato la luce di tuoi occhi le tue gioie nascoste la polvere dorata da cui è incantato Corrado Cancemi 4 responses 20 dicembre 2007
  • Argento (Arguron) Quest’uomo ha occhi d’ambra liquida e un sorriso da satiro che viene dal Tempo, e da quella terra ove Marsia rideva e gli dei consumarono le loro battaglie. Sulla sua pelle un dio fra i tanti stampò un arcipelago di piccole isole, di giorni e di nomi che egli già conosce, e ha attraversato prima [...] daffodil 9 responses 17 luglio 2007
  • Il dono del silenzio il silenzio mi sveglia e bisbiglio silenzi … sussurra il silenzio: “sei tu che mi svegli?” … già squilla il silenzio chi sogna la sveglia e suona in silenzio un sogno da sveglio … E tu, bimbo sveglio, perché non mi svegli? … il dolce risveglio ha suonato in silenzio ecco, tesoro, un bacio e [...] Cuscumatic 7 responses 23 ottobre 2006
  • Arturo Arturo, l’uomo dei sogni, vive all’Isola, un quartiere milanese diviso dal resto del mondo per via dei binari della Stazione Garibaldi. A questo status di separatezza dell’Isola contribuisce non poco piazza Freud. Luogo metafisico e vagamente onirico quest’ultimo, come le atmosfere da lettino sul quale giacciono incontaminate tutte le nevrosi del novecento evocate dal nome [...] Cuscumatic 2 responses 1 settembre 2006
  • Emozioni baciando la gola come labbra accarezzano la schiena annodano sciolgono librano il cuore accendono le mani sulle braccia danzanti i passi d’orme colorate spennellando guizzi salti fuochi soffi lingue negli occhi sorridenti sgomente splendenti onde come liquide maree le spalle abbracciano il sangue pulsando. shella 7 responses 8 agosto 2006
  • Gustav Klimt – Adamo ed Eva   . Come un violino. Tu, abile maestro sfiori note di luoghi nascosti in me. Toni sconosciuti, accenti profondi. Sullo spartito della mia anima componi una sinfonia trasparente, in un crescendo di accordi  schiusi in sciami di stelle   toccando il respiro dell’incanto.   . timeline 7 responses 7 agosto 2006
  • La Porta La porta dischiusa par far passar vento la luce soffusa mi indica il tempo trascorso fin ora in un lieve torpore che va dall’aurora al calar delle ore intesa di sguardi un momento soltanto sorrisi maliardi si prospettano a incanto ma è solo un istante che tiene tenace quel volto mirante scompare e lì tace [...] LadyDeath75 4 responses 31 luglio 2006
  • Alba La magia dei tuoi occhi la tua mano che mi sfiora e l’alba che nasce tra di noi. StregaLunare 4 responses 19 luglio 2006
  • MONDO [sazietà]   Attimi che scivolano lenti Su passi condivisi a calpestare marciapiedi A vivere aria e colori e incroci di volti sconosciuti Calore del sole a bruciare sulla pelle Il mondo che scorre intorno non lasciandoci illesi   Gli occhi nostri a sfiorarsi e poi fondersi E movimenti ritmati di gambe e di braccia Nell’attesa [...] melavvelenata 3 responses 4 luglio 2006
  • CONQUISTA [e fiducia]   Inseguimi con la curiosità che varca i confini della mia carne Invadi il mio spirito Conquista la mia anima Possiedi l’insieme il sangue e la pelle la mia pancia con i suoi istinti le lacrime ed i sorrisi che sai leggere nei miei occhi Entra e fidati dei battiti del tremore [...] melavvelenata 4 responses 13 giugno 2006
  • PRIMA STELLA [averti accanto] Esco dall’ipermercato, tra la gente che cammina veloce. Amo la vita che corre. In questo momento, soprattutto. Sta scendendo la sera. Tra le nuvole che nel cielo si inseguono mosse dal vento, intravedo chiara la luce. Presagio di luna piena da poco sbocciata e ancora per poco nascosta dietro il culmine della [...] melavvelenata 9 responses 11 giugno 2006
  • ATTESA E LUCE [rotaie]   Distanze che lentamente si assottigliano colme dell’attesa di ciò che sarà Sussulti di cuore e di pensieri nella bramosia di quell’attimo dei nostri sorrisi – silenziosi tra la folla – urlanti nell’incontro dei nostri occhi limpidi e felici Null’altro attorno. Solo la luce di te. – 8 giugno 2006 – melavvelenata 3 responses 9 giugno 2006
  • Profumi d’estate…   Seduta sulla staccionata posta in un paradiso dai mille colori, con gli occhi pieni di gioia, osservo la grandezza del creato. Rifletto sui grandi misteri che accompagnano la vita. L’oasi ospita profumi inebrianti, i quali si sfumano con il tepore del sole che accarezza la pelle luccicante e rosea. L’immensità del monte, [...] nicoleperrone 4 responses 7 giugno 2006
  • Enigma La videro. In molti la videro compiere un grande salto verso la scogliera, là dove i flutti impetuosi muiono e risorgono. Nessuno mai la ritrovò. Disperati e vani i tentativi. Enorme la disperazione di una vita che lascia posto ad ombra. Una faccia spenta di Luna era il cuore di lei che era rimasta. Sua [...] QueenIshtar 5 responses 6 giugno 2006
  • PRESENZA [lacrima]   Non è dato riempire il mio quotidiano della tua fisicità. Ma senza ricerca e senza attesa, tu ci sei. Dentro la mia anima, le tue parole. I tuoi movimenti tra le mie dita. La tua voce – che adoro – dentro le mie orecchie. Il tuo odore è in fondo, dentro la [...] melavvelenata 3 responses 4 giugno 2006
  • [immagine www.gruppoilgufo.net] Meravigliosa creatura, sei entrato nella mia vita in punta di piedi. Giorno per giorno, accarezzando la mia anima con parole e gesti di infinito bene. Una poesia intensa e colma di passione che riflette luce come un prisma; sorridendo mi hai presa per mano, intrecciando le tue dita tra le mie. Hai riempito [...] timeline 9 responses 2 giugno 2006
  • SENZA TITOLO [pienezza] Posare la testa su una spalla e vivere attimi di serenità assoluta. Il sole, presagio di primavera, che urta la schiena. E il mondo sotto i tuoi piedi. Gioia. – 9 marzo 2006 – melavvelenata 5 responses 31 maggio 2006
  • A TE [grazie]   Perché mi hai insegnato l’assenza che si può tenere con dolcezza tra le dita. L’attesa che può essere preludio di serenità, privilegio delle tue mani.   Perché il pensiero che ti distrae, comunque non ti allontana. Perché non smetti di vivere il tuo tempo ma sai dedicarne a me. Come non [...] melavvelenata 7 responses 29 maggio 2006
  • Momento di tenerezza   Le tue mani sono il simbolo della mia passione sfrenata. Strumento di piacere che m’invade anima e corpo, apri quella porta ad un eros peccaminoso che solo tu conosci. Essenza sensibile che sfiori dolcemente la mia pelle, conturbandola di piccoli brividi, grandi fantasie e respiri profondi. Il ricordo impresso nella memoria [...] nicoleperrone 5 responses 28 maggio 2006