(…) Allora si fermò e scese dalla moto. Si tolse il giubbotto pesante e il casco con estrema eleganza e s’incamminò.
La casa era tutta illuminata, non solo di luce artificiale.
Tutto il giardino, infatti, era pieno di grandi candele accese. Erano state conficcate nella terra grazie a lunghe aste di legno. Sembravano quasi delle fiaccole che emanavano una luce intensa.
Marco sapeva che non avevano solo un ruolo ornamentale. Di solito, venivano messe in giardino per allontanare gli insetti fastidiosi. Ma quella luce si stava riflettendo su tutta la casa, avvolgendola di un pittoresco colore arancio. Anche da fuori, Marco riuscì a scorgere questo colore e l’atmosfera che si generava. Poi, vide che sopra la struttura in muratura, che sorreggeva il grande cancello di legno, erano state messe due grandi candele circolari che illuminavano tutta l’entrata.
Marco arrivò davanti al grande cancello. Guardò l’anta che era socchiusa.
La spinse con un movimento deciso. Poi, seguendo la porta di legno, fece un passo avanti. A quel punto, la sua attenzione venne richiamata sul lato destro. In quell’esatto momento, Marco avvertì il rumore delle candele mosse dal vento.
Poi lui ne avvertì il calore inondare tutto il suo volto. Si voltò e si sorprese nel trovare una ragazza che aveva un cellulare appoggiato al suo orecchio. In quel momento non stava parlando, ma sembrava intenta ad ascoltare molto intensamente il suo interlocutore. Tutto il suo corpo era completamente appoggiato sull’altra porta del cancello che era chiusa.  Anche la sua testa era completamente adagiata sul legno scuro.
Marco notò che la luce delle candele le si stava splendendo sul viso. Lui la guardò dritto negli occhi. E lei, richiamata dal rumore della porta, lo vide entrare e ricambiò lo sguardo. I loro occhi si ritrovarono in un unico abbraccio.
L’incrocio dei loro sguardi collimò perfettamente.
E Marco fu scosso da un lungo brivido che gli percosse tutta la schiena. Lui si sentì colpito da quegli occhi scuri che non aveva mai visto prima. Ebbe la sensazione di vederli per la prima volta, ma di conoscerli da sempre. Marco rimase bloccato a guardarla, mentre la sua mano era ancora appoggiata alla porta. Non si voleva più allontanare da quegli occhi. Si perse completamente in quelle due perle nere. Erano due diamanti scuri, che splendevano alla luce fi oca delle candele. Quegli occhi, illuminati, emisero uno scintillio multicolore che colpì Marco dritto al cuore.
Ma quella sensazione durò un attimo. Marco, poi, si sentì come distolto da un momento di eternità.
Dopo di che, riprese a camminare.
Fu così, che si diresse verso la porta della casa da cui sentì arrivare i rumori della festa.
Ma mentre Marco procedeva verso la meta, si sentì perplesso per quella sensazione. Involontariamente strinse le sue sopraciglia, che esaltarono il suo volto interrogativo. Fu a quel punto che si voltò indietro. Per un attimo ebbe paura di aver visto angelo che era sparito. L’idea di non poter rivedere quegli occhi lo terrorizzava. Ma girandosi, la vide.  Lei era ancora lì. Esattamente nel punto in cui l’aveva vista poco prima.
Non si era mossa e notò che, in quel momento, lei stava parlando al telefono, gesticolando con foga e mostrando tutta la sua umanità.  Lui entrò nella casa. Appena varcò la soglia, fu completamente travolto dalla musica e dal vociare insistente. E in quel momento le sensazioni di poco prima sembrarono svanire.
Si diresse verso il chiasso che i suoi amici stavano facendo.
Sorrise quando notò che altri avevano avvertito la sua presenza…

***

Dal libro L’Amore Assoluto di Maria Caterina Festa
L’amore assoluto è come un tesoro che aspetta di essere scoperto, è la forza di affrontare anche le difficoltà più atroci, i momenti più bui e si lascia ammirare quando il cuore sembra pronto ad accoglierlo. L’amore assoluto brilla sulle persone, sempre. È questo il messaggio che l’autrice vuole trasmettere col suo racconto. Bisogna solo avere la forza e il coraggio di aprire gli occhi e fissarlo, lasciarsi inondare, affidarsi e permettergli di guidarci lungo la strada della vita.

Ordina questo libro
con dedica autografa dell’autrice (Prezzo: € 19,00)

© 2010 – 2012, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

20 thoughts on “L’Amore Assoluto di Maria Caterina Festa

  1. Gent.ma Maria Caterina,
    come promesso le scrivo per farle sapere le mie impressioni…
    Il suo libro è stato il mio compagno di vacanze e mi è piaciuto così tanto che non le nascondo di averlo letto di continuo non riuscendo il più delle volte a staccarmi dal proseguire.
    Mi sono piaciuti i personaggi, la storia e i luoghi, e devo ammettere di avermi fatto rivivere degli episodi delle vacanze di gioventù che avevo quasi completamente rimosso… Durante la lettura, tra l’altro molto scorrevole, le confesso che avevo intuito il lieto fine della storia mielosa, ma mi ero sbagliato sulla prima impressione che le avevo esternato pensando alla classica storia da colpo di fulmine mentre invece si trattava della Storia con la S maiuscola e cioè quella che ognuno di noi meriterebbe di vivere incontrando l’altra metà della propria anima perduta per il mondo…
    La ringrazio per avermi fatto dono del libro e di avermi dato la possibilità di farne tesoro, intanto le lascio i miei complimenti di cuore augurandole tante soddisfazioni artistiche ma soprattutto tanti auguri per la vita in generale.
    Sabato Petrone

    1. La ringrazio di cuore per i suoi auguri e sono molto felice che questo libro sia stato il leitmotiv delle sue vacanze e che le sia piaciuto molto. Credo che se un autore riesce a regalare emozioni sia riuscito nel suo intento e sono molto felice che questo con lei sia avvenuto.

      Auguro anche a lei tanto bene.

      Cordiali saluti.

      Maria Caterina Festa

  2. Ho appena finito di leggere il suo stupendo libro, grazie di avermene dato l’opportunità. Una storia bellissima, commovente e molto profonda. I protagonisti mi hanno affascinato e li ho ammirati. Marco e Red soprattutto. Un libro che può essere un utile ammonimento contro la droga e una valida guida per chi si appresta ad entrare nel mondo degli adulti, a mio avviso sarebbe un’ottima lettura per le scuole e cercherò di proporlo a delle insegnanti che conosco.

    Mi sono più volte commossa e sono rimasta con il fiato sospeso per vedere come la storia si evolveva. Certo ci sono dei piccoli “errori” linguistici e ripetizioni e forse in alcuni punti è un pò prolisso, ma è a mio avviso un’ottima opera prima e spero che ne seguiranno delle altre.

    Davvero complimenti e ….GRAZIE!

    Stefania C.

    1. Gentile Stefania la ringrazio per i suoi complimenti che mi hanno davvero commosso e anche per il suo desiderio di diffondere la conoscenza del libro presso le scuole. Le sono sin da ora grata per ogni parola o frase che pronuncerà per promuoverlo. Mi scuso per le imperfezioni che ha trovato e spero non abbiano intralciato la sua lettura. Mi auguro di poter migliorare nel prossimo lavoro.

      Intanto la saluto caramente e le auguro tante cose belle.

      Maria Caterina Festa

  3. L’incontro da colpo di fulmine mi ha colpito, mentre le sue risposte ai commenti sopra mi hanno incuriosito. Mi prospetta colpi di scena, una storia dai mille volti e la mia curiosità è al massimo.
    In questa prima parte ho molto apprezzato la sua abilità narrativa, riesce a narrare e a “prendere ” il lettore e conquistarlo.
    Le descrizioni risultano leggere e attente e non stancanti, forse un pò melisse nell”abbraccio degli occhi” ma in questo momento ho personalmente bisogno anche di questo, di sognare, evadere e immergermi nella lettura, la mia passione da sempre.

    Spero di poter ricevere da lei una copia del libro, intanto le faccio i miei complimenti. A presto e buon proseguimento di estate.

    Stefania C.

  4. benché stenti a credere nell’amore assoluto, la storia mi ha catturato in un attimo…..chissà il seguito, tutto da scoprire!

    1. Gentile Maria,

      mi auguro che la lettura di questo libro possa aiutarla a credere in questa meravigliosa magia che è l’amore assoluto e possa permetterle di aprirsi ad orizzonti nuovi e sorprendentemente positivi.

      Maria Caterina Festa

      1. La ringrazio vivamente! Ne ho davvero bisogno! Spero di tuffarmi quanto prima nella lettura e quindi di vivere, almeno sulle alsi delle Sue parole, la magia dell’amore! Spero davvero di ricevere una copia del Suo libro in omaggio e per questo La ringrazio sin da ora. Maria

    1. Gentile Lisa,

      sono molto d’accordo con lei, ma non solo io. Premetto che il giudizi dei libri è sempre molto soggettivo, molte persone che hanno letto il libro mi hanno detto che la narrazione era talmente accattivante da voler continuamente sapere il resto della storia entrando nel mondo dei personaggi e nel loro vivere incessante. Spero che anche per lei questa lettura possa essere cosi’ attraente e che possa trovare nelle sue pagine grandi emozioni da vivere.

  5. Sembra la classica storia da colpo di fulmine, cosa che è successa anche a me nella vita, avendo incrociati gli occhi di quella che poi è diventata mia moglie e la madre dei miei bimbi e non averli dimenticati più. Mi piacerebbe scoprire l’evolversi della storia che ad essere sincero mi ha incuriosito parecchio. Complimenti.

    1. Grazie per quello che scritto, non so se parlare di colpo di fulmine o di riconoscimento dell’amore vero, quello puro. Mi auguro che questo libro possa davvero toccarle il cuore e che nei personaggi possa ritrovare quelle emozioni che prova ogni giorno nel vivere quotidiano con la sua famiglia.

      Le auguro una buona lettura.

      Maria Caterina Festa

      1. Gent.ma Maria Caterina,
        oggi ho ricevuto il suo libro, regalo graditissimo ed inaspettato!
        Appena avrò terminato la lettura, Le scriverò per farle sapere.
        Cordiali saluti!

      2. Mi fa piacere sapere che il libro le sia arrivato. Spero che le possa davvero piacere. Se vuole, alla fine della lettura puo’ lasciare un commento attraverso questo blog.

        Le auguro buona lettura e aspetto le sue impressioni.

        Cordiali saluti.

        Maria Caterina Festa

    1. Naturalmente non posso dirle se questo avverrà oppure no, quello che posso raccontarle è che questo è un libro dai mille volti, che cambia faccia e sa intervallare momenti sereni a momenti di grandi colpi di scena, lasciando spesso i lettori sorpresi.

      Le auguro una buona lettura.

      Maria Caterina Festa

  6. L’ amore vero e’ assoluto. Le sue spire t’ accerchiano e non hai possibilita’ di fuga. Basta un incontro per suscitarlo. Fa’ parte del mistero della vita. Maria Caterina lo sa’. E nel personaggio di Marco lo esplicita chiaramente.
    Amare e’ donare il nostro spirito alla carne dell’ amato. Perche’ Dio abbia i nostri volti.

    Gaetano

    1. Grazie per quello che ha scritto. Mi ha sinceramente stupito e devo confessarle che non so in quale modo sia riuscito, ma nel libro questo concetto che lei ha espresso appare. Forse non nelle prime pagine o capitoli ma senza anticiparle nulla, voglio dirle che l’amore assoluto lega i personaggi, ora sta a lei scoprire in che modo. Le auguro di poter trovare nelle righe di questo libro tutto quello che desidera.

      Maria Caterina Festa

  7. Sono rimasta affascinata da Marco e da questo incontro che sicuramente non si fermera’ all’incrocio di un attimo con due occhi scuri, ma sono certa che la ragazza sarà di nuovo sulla sua strada, mi piacerebbe molto scoprire il suo libro seguendo tutte le righe e divorarlo fuori, nel mio giardino, assorta e presa solo dal racconto in queste magiche sere d’estate.
    Le auguro una buona estate Maria Caterina piena di scrittura e di buona lettura e grazie anche solo per avermi regalato queste righe
    Paola A.

    1. Gentile Paola mi scusi per il ritardo con la quale le scrivo. La vorrei ringraziare tantissimo per queste bellissime parole. Il mio augurio è che non solo questa scena, a cui peraltro anch’io sono particolarmente legata, ma anche l’intero libro possano suscitare in lei grandissimi emozioni. Le confesso che per me scriverlo è stato percorso emozionante, per lei spero che sia lo stesso leggerlo.
      Ricambio l’augurio di una buona estate.
      Maria Caterina Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine