menu Menu
Fonte
By Manuela Pana Posted in Blog degli Autori on 29 Maggio 2009 4 Comments 1 min read
Il mostro e i suoi mostrilli di Lidia Colla Previous Siracide 9,10. Gaia scopre la morte di Incoronata Silvestri Next

Ti ascolto sempre attentamente
Dea mia,
Ti seguo perenemente
Come folle,
Ti accompagno al tramonto
Per poi…
Ritrovarti all’alba,
Ti regalo le mie giornate
Inopinabili
Dove ti nutro
di silenzi saldi,
Mi fai sentire diversa
Quando mi confronto
E mi affronti
Di petto.
Sei la musica
Della mia esistenza
Fugace
Fonte dell’essenza
Concentrato di pensieri
Tanti di oggi
Mai come ieri,
Ti dedico un attimo
Ogni momento
Non annegare
Nel mio fallimento
Anima mia.

Sentimenti Solitudine Tristezza


Previous Next

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Carissima nonnamery ( che senso di protezione il tuo nome !)…chiedo scusa anche a te per il mio silenzio “stampa”…:::)))). Per motivi di salute dopo un intervento chirurgico sono stata fuori dai miei impegni per quasi un mesetto. Vorrei ringraziarti di cuore delle tue belle parole per il senso che hai colto nei miei versi. Ti mando anche un caldo abbraccio !! affettuosamente Manuela

keyboard_arrow_up