E giunse il giorno del tuo primo bacio.

Mentre io vagavo, lo sguardo al fossato,
tra me ed i gigli un lamento impudico,
un cigolare di singhiozzi striduli,
con il sole eccoti dentro i capelli.

Dolce il profumo della nostalgia
nel cogliere di un sogno la freschezza,
quando bambino guardavo le stelle
piovere a grappoli nel mio giardino.

francesco ballero – maggio 2009
indegnamente ispirata da alcuni versi di Stéphane Mallarmé

© 2009, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

4 thoughts on “Stelle

  1. ” Dolce il profumo della nostalgia
    nel cogliere di un sogno la freschezza”

    Cos’e’ piu’ forte e coinvolgente di un primo bacio, di un nuovo amore, di un forte battito a lungo atteso…?
    Sogno, dolcezza, passione…
    Un inchino a tanta bellezza caro Francesco, menestrello dell’amore…

  2. Mallarmé, Baudelaire, Verlaine e Francesco….. che differenza c’è? Grande quest’uomo, poeta, cantore, accarezza come loro, BRAVO!!!!!!!!!!!!!!! Mariarosa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine