Referto

Articolo precedenteIl cerchio
Articolo successivoL’accordatore di chitarra

Non

fumo vano di sibilla

era sentirti di vita attesa

a nova radiante

in questo mio primo sole

ma jazz nel porto

rammenta rinuncia

tua

da uncinarti

ad eco

di un nuovo rimpianto

per ingannarci un giorno in più

al di qua

del velo del senso

che non vesti.

Sola mi cullo

in proiezioni e acque fatue

che d’amore

swingano

l’eterna assenza

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine

© 2020, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti