Giuseppina Mira

Giuseppina Mira, nata da Paola Iacono e Vincenzo Mira, il 21.07.1948 a Siculiana (AG), dove vive, insegna Lettere presso la Scuola Secondaria di I Grado. E’ sposata con Angelo Messina e ha due figli: Margherita e Vittorio. Scrive poesie, racconti, commedie, fiabe e si dedica a varie attività culturali.
Ha ricevuto numerosi premi di poesia. E’ stata finalista al Premio Internazionale “Il Molinello”, ideato dalla giornalista e scrittrice Nicla Morletti. E’ stata invitata a Stoccarda dalla Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura, Adriana Cuffaro, per rappresentare la Sicilia con le sue poesie. La sua poesia “E fu notte”, scritta in occasione dell’attentato alle Torri Gemelle e musicata dal Direttore d’Orchestra Simeone Tartaglione, è stata eseguita dalla violinista Alessandra Cuffaro, nell’ambito di un concerto diretto dal Maestro d’Orchestra Serguej Diatchenko, presso la Biblioteca Vaticana di Roma.
Alcune sue poesie sono state inserite nel libro “Oltre la vita”, Ed. “Tigullio-Bacherontius”, che è stato donato a Sua Santità Giovanni Paolo II, in occasione del 26° di Pontificato. Le è stato conferito il riconoscimento “Oscar della Cultura Europea” dall’ANPAI, a S. Margherita Ligure (GE). Le è stata assegnata, ad Agrigento, la targa del “Premio Internazionale Telamone” dal Presidente del CEPASA, Paolo Cilona, per la sua “attività poetica ispirata all’umanesimo”. Le è stato assegnato a Mirabella Eclano (AV) il Premio Nazionale “Aeclanum”, presieduto da Giacalone Giuseppe, docente universitario e autore di libri di Storia della Letteratura Italiana. E’ stata invitata a leggere una sua poesia alla Camera dei Deputati, nella Sala delle Colonne, Roma, per il centenario della morte di Nicolò Gallo.
Le poesie di Giuseppina Mira sono state recensite da Salvatore Ferlita, critico letterario e giornalista de “La Repubblica” e de “La Sicilia”, Paolo Rumiz, scrittore e giornalista de “La Repubblica”, Salvatore Spoto, saggista e giornalista de “Il Messaggero”, Giordano Augusto, giornalista di RAI GR2, Adriano Angelo Gennai, Maestro d’orchestra, compositore e critico letterario dantesco riconosciuto da Natalino Sapegno, Gregorio Napoli, giornalista del “Giornale di Sicilia”, critico letterario e cinematografico. E’ inserita in riviste, antologie e libri di Letteratura Italiana.

Il velo delle fate di Giuseppina Mira

IL VELO DELLE FATE - C’era una volta una giovane principessa che, sin da piccola, amava leggere ed era chiamata Letturina. Conosceva tante di quelle fiabe e poesie che ogni sera, prima di andare a letto, la sua famiglia si riuniva per ascoltarla incantata. Tutti insieme stretti a lei, come petali di un fiore attorno alla corolla, vivevano momenti di straordinaria magia. Che profumo...

Ultimi articoli

È arrivato il momento di guardarsi negli occhi di Dayla Villani

Raccontare una storia e allo stesso tempo far riflettere il lettore aiutandolo a scoprire il proprio io e non solo! C’è anche il tema...

È arrivato il momento di guardarsi negli occhi

È arrivato il momento di guardarsi negli occhi di Dayla Villani, giornalista pubblicista, viaggiatrice, project manager È arrivato il momento di guardarsi negli occhi di Dayla Villani, un romanzo...

Come promuovere un libro di Alessandra Perotti e Fulvio Julita

Un volume che ti prende per mano e ti guida passo dopo passo, un utile sguardo sul mondo editoriale per capire cosa c’è oltre...