Di sera

Ho atteso te come la più bella delle albe in cui potermi risvegliare.
Paziente.
Chiara.
Ho atteso.
Ora sono qui, seduta all’ombra di ciò che mi resta.
E stanchezza  mi prende e mi porta via  dal mio tempo ancora giovane.
All’ombra di ciò che mi resta.
Parole felici d’essersi smarrite per cercarti.
Piccole cose che mi ritornano indietro.
Piccole conchiglie lasciate sulla riva da onde generose.
Le terrò ancora tra le mie mani.
Pazienti.
Chiare.
Tutto ciò che mi resta.


Ultimi post

Altri post