ti sfioro,
mi tocchi.
Palmi che si uniscono
avvicinando i respiri.
Dita che premono
per stringere
pelle che si riscalda
al calore dell’altro
unghie che segnano
per incidere disegni
e tratteggi,
onde e spirali,
mentre
il cuore si sveste
dell’ultimo velo.

© 2007, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

11 thoughts on “A mani nude

  1. L’ultimo verso è vero, è molto bello ma quanta passione, quanto trasporto c’è anche in queste parole:

    “unghie che segnano
    per incidere disegni”

    Bellissima. La nostra Zenzerocandito è anche finissima poetessa!

  2. “il cuore si sveste dell’ultimo velo”: il verso a mio parere più significativo e intenso… quando (anche) ciò accade allora si può affermare di Amare.
    Piacevolmente letta ed apprezzata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine