Simob3

pomeriggio di sole

sdraiata sul salviettone a pancia in giù, a metà tra il sonno e la veglia, con il cervello e le idee intorpidie il sole mi scalda, arriva ad ogni punto del mio corpo, all'inizio è una sensazione scottante poi si mitiga, e inizio a diventar sensibile, e ogni centimetro quadrato della pelle diventa un recettore eccezionale, e sento che qualcsa mi si muove sotto.. e il vento finisce ed innalza il mio piacere privato, lasciandomi con l'acquolina...

chiarezza

Ultimi articoli

Tutta colpa delle bollicine di C. Pappalardo

Tutta colpa delle bollicine di Carmela Pappalardo, romanzo di esordio della scrittrice siciliana Tutta colpa delle bollicine di Carmela Pappalardo, la scoperta e la paura dell’amore È possibile chiudere la...

Ho chiuso con te di Emanuela E. Amato

Ho chiuso con te di Emanuela Esposito Amato, il nuovo romanzo dell’autrice di Uno squillo per Joséphine Ho chiuso con te di Emanuela Esposito Amato, “nessuno è ciò che sembra” Due...

È arrivato il momento di guardarsi negli occhi di Dayla Villani

Raccontare una storia e allo stesso tempo far riflettere il lettore aiutandolo a scoprire il proprio io e non solo! C’è anche il tema...