Spalancami gli occhi con i tuoi gemiti,
fa sì che restino aperti dilatando il tempo.
Getta le urla dell’amplesso fra noi e il mondo
come fosse un sortilegio
e sarai la mia maga segreta
ed io il tuo servo.
Affinché tutto di te resti integro,
intatto ed eterno,
ti condurrò nel cuore del mondo.
Da lì spieremo insieme tutti gli amanti,
carpiremo i loro segreti
e ne faremo mantelli
per scaldarci al calore dell’amore
e ne regaleremo ai cuori aridi
per condurli verso l’eterno.

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

2 thoughts on “Sortilegio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine