folder Filed in Blog degli Autori
Onda d'amore
Cuscumatic comment 8 Comments access_time 1 min read

Un’onda.
Uno sguardo si posa sul mio.
È un’onda
Tu sei l’onda. Io sono lo scafo che solca l’onda.
E  il mio sguardo senza languori, forte di abbracci si posa sul tuo.
Tu sei la vela e io sono il vento.
Ecco, io vengo a te, dolce tesoro. È una follia, lo so. Eppure questa è la scelta e questo sia. Sì, io vengo a te e tu aspettami.
E guardami. E io ti guardo. E noi siamo sguardi. Sereni. Nel cielo.
Nuvole accarezzano il tuo sguardo che si posa sul mio.
Onda e scafo. Vela e vento
E io vengo a te.
E tu vieni a me.

Eppure, mai più l’avrei immaginato!
Sotto la doccia, penso pensieri.
Come onda su onda
io penso pensieri.
Lei mi aspetta.
Ora o mai più!
Che dico?
Sì, sono io che parlo:
Se non ora, quando?
Lei mi attende…
E io, che attendo?
Questo è il tempo: questo è il mio tempo, questo è tutto il tempo, quando non c’è più tempo.
Sì, vado da lei
sospinto dall’onda:
fremiti d’amore
oscillano
onde impetuose
scuotono
il petto
e dal cuore nasce l’onda
che mi porta da lei
che la sospinge a me.

(Segue. Continua a leggere sul mio blog )

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore Uomo onda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Pubblica il commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Grazie a tutti per i generosi commenti. Se veramente sono riuscito a dare qualcosa di me a qualcuno di voi ne sono imensamenete ed umilmente felice.

    @Francy: l’episodio della doccia con il cappello non ha significati particolari, è soltanto un episodio particolare accaduto in un momento particolare della mia vita. Per me era un momento cosmico di trasformazione e superamento di me stesso (o forse per essere più esatti, di iniziazione a una nuova vita e di trasfigurazione della mia persona) e in momenti così può capitare di tutto, anche di fare la doccia con il cappello.

    Un grazie e un abbraccio a tutti.

    pino

  2. E’ l’onda della vita, della tua vita…

    L’onda che trascina e sommerge

    Mi piace l’originalità ed il sentimento che trasmette.

    Mi hanno colpito…i cappelli…hanno un significato particolare, che non riesco ad afferrare del tutto…

    Ti abbraccio 😀

  3. “penso pensieri”. All’inizio questa frase mi ha colpita, si è tatuata nella mia mente, a volte basta anche una sola parola per rapirmi…. Poi ho continuato a leggere il tuo racconto. Sembra quasi di sfogliare un album fotografico. Sono flash di vita. E’ vita raccontata con complessa semplicità. Un inchino alla tua bravura. Stefania