Olga Karasso

Olga Karasso, scrittrice e poetessa premiata in importanti concorsi, ha pubblicato le raccolte di poesie "Verdi Malinconie" e "Un gradino dopo l'altro", i romanzi psicologici "Ibis", "Esperanza" e "I treni di Alina". Insieme a Franco De Poli ha tradotto per l'editore Guanda poesie di Léopold Sédar Senghor e alcuni poeti bulgari. Redattrice della rivista di letteratura internazionale "II Canguro", ha collaborato con un noto quotidiano con articoli di critica letteraria su scrittori e poeti stranieri.

Guerra

Camminammo stretti gli uni agli altri un umido uragano d’orrore. Sfilarono sotto cieli d’acciaio le mandrie dei deportati. Fummo profondi occhi d’autunno dietro persiane chiuse. Fummo rami librati d’inquietudine tra fili spinati. Un turbine di spari di pianti. Sussulti di vita poi silenzio. L’Europa pianse. E la ripresa. Ognuno contò i suoi morti. Passammo anni a fare funerali. GUERRA Camminammo stretti gli uni agli altri un umido uragano d’orrore. Sfilarono sotto cieli d’acciaio le mandrie dei deportati. Fummo profondi occhi d’autunno dietro persiane chiuse. Fummo rami librati d’inquietudine tra fili spinati. Un turbine di spari di pianti. Sussulti di vita poi silenzio. L’Europa...

I treni di Alina di Olga Karasso

Superba invenzione! La migliore in assoluto. Il popolo delle automobili e degli aerei non sa che cosa si perde! Ad Alina piaceva viaggiare in treno....