Cinzia Corneli

Soprattutto scrittrice, poetessa, pittrice e regista teatrale. Sono originaria di Gaiche, graziosissima frazione nel comune di Piegaro (PG). Nata a Perugia il 10 marzo 1963 risiedo nel Comune di Corciano (PG) e nonostante gli studi tecnici, prima l’Istituto Tecnico Commerciale e poi la laurea in Economia e Commercio, ho alle spalle anche un corso da Modellista. Partecipo a concorsi gastronomici, fotografici, per videoclip… Mi esprimo dunque tramite ogni forma d’arte, tra cui la poesia e la narrativa, linguaggio universale per ricevere e trasmettere messaggi di vita. La mia vena poetica, sempre latente anche sotto una buona dose d’ironia, è esplosa all’ennesimo evento che mi ha riscompigliato la vita così da tingere di “struggente” ogni mio scritto. Nel novembre 2004 ho pubblicato il mio primo romanzo “L’asciugamano nello zaino” ad ottobre 2007 il secondo, "L'eco di un lungo silenzio", entrambi Benucci Editore . Le mie poesie, presenti in diverse antologie, rispettano sempre la ricerca di forti emozioni: dolorosi graffi nell’anima con quelle in lingua, humor ed ironia con quelle in dialetto. Dai miei romanzi ne ho tratto due recital teatrali-musicali che, ruotando intorno alle emozioni più profonde legate al dolore e all'amore passionale, porto in scena anche in convegni e seminari legati alle problematiche della coppia. Dei miei romanzi, ne sto scrivendo anche la sceneggiatura. Vincitrice di numerosissimi premi, membro accademico dell'Accademia Internazionale Il Convivio.

Nastri di raso

Scendevano allineati splendenti fiocchi bianchi che un pupazzo attendeva per indossare e la neve era felicità incanto e mistero Nastri di raso rubavo alle bambole e a te nonno il vecchio inseparabile cappello Sotto le tue ali correvo giù calpestando e amalgamando quel manto che ingentiliva ogni forma irregolare ed il paesaggio era magia solamente magia Ora nevica su arbusti spogli di ogni colore nevica su pietre di me incise e su pietre che annebbiano il tuo sguardo Niente da appianare e nessun nastro di raso a vestire...

L’asciugamano nello zaino di Cinzia Corneli

Un castello di sabbia non puoi costruirlo troppo lontano dal mare perché la sabbia non è quella giusta. Ma non puoi costruirlo nemmeno troppo vicino...

L’eco di un lungo silenzio di Cinzia Corneli

- Noi - così tornavo a cercarlo - Così tornavo a cercarlo. Disperatamente, sperando che il suo nome non fosse nella lista senza speranze. Mi facevo largo tra...