Antonio Zanchet

Il piacere e la ragione di Antonio Zanchet

Renzo, un bell'uomo sui quarant'anni, stava passando un momentaccio, un periodo cupo in cui si intensificavano in lui dolorose meditazioni e altrettanti dolorosi pentimenti: un consuntivo in rosso della sua non certo irreprensibile vita. Quel piccolo albergo vicino alla stazione di Vicenza non poteva considera si il posto ideale per sollevare il morale, ma l'aveva scelto come rifugio provvisorio, dal momento in cui la moglie...