folder Filed in Blog degli Autori, Poesia
(mirto e sabbia)
Roberta comment 8 Comments access_time 1 min read

mirto e sabbia
e i giorni di novembre
che già brevi
solcano la mano
com’è strano
confondere in zolla
voce che più t’incrina
mentre distesa risuona
fertile di parola chiara

ah, è il colore
l’indistinto
che il tempo adagia
uniforme
come occhi senza sorriso
così non sai
che su bruna terra
è sole ancora
l’oro delle foglie

né scorgi
tra mirto e sabbia
giunco fiorire
a fonte cristallo

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Pubblica il commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Roberta, quando ti commento mi sento ripetitiva. Ma che posso farci? Cito alcuni versi che più mi sono rimasti a una prima lettura…ah,è il colore/
    l’indistinto/ che il tempo adagia/ uniforme/ come occhi senza sorriso/ così non sai/ che su bruna terra/ è sole ancora/ l’oro delle foglie

  2. dal titolo ho già intuito la bellezza che avrebbero emanato questi versi, a volte mi soffermo catturata da un’immagine o da una parola. Connubbio magico di emozioni. Una bellissima poesia carissima