Quella carezza d’argento
vorrei essere, mare
che la luna distende su di te
proprio come lei fluttuare
sulla cresta delle onde
distendendomi espandendomi
dall’estremo orizzonte alla costa
posando sulla tua vastità
quella veste di perle di luce
che vela sempre il mio sguardo
per riflettermi nell’oscurità
densa e impenetrabile dei suoi occhi
come in quella dei tuoi flutti
sognando di lambire il suo cuore
nelle sue peregrinazioni notturne
toccare la sua distratta dolcezza
rivivendo in un riflesso di luna

© 2005 – 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

7 thoughts on “Carezza d’argento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine