folder Filed in Senza categoria
Memo
QueenIshtar comment 11 Comments access_time 1 min read
Un abbraccio a Voi tutti.
Vi ricordo di lasciare un commento alle composizioni altrui, oltre che postare i Vostri pezzi. E’ un modo per accendere un confronto, per migliorare, per capire. Un segno, che costa poco e niente, ma che fa di questo blog, un luogo ricco dei Vostri pensieri, delle Vostre sensazioni. E’ importante capire, per un autore, cosa ne pensano gli altri, leggere la diversità di percezione che scaturisce dall’assimilare un pensiero un’emozione, e che muta sempre in maniera soggettiva.
Mi raccomando, Voi sapete essere meravigliosi in tutto, sappiamo che non mancherete in questo.

Per la redazione

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Pubblica il commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Vedo quanto rispettate il pensiero altrui: lo mandate via.

    Guarda che se non mi permetti di pubblicare le mie poesie non mi cambia niente. Posso comunque commentare.

    Anche se a voi non piacciono tutti i commenti, c’è chi li gradisce…

  2. Ripeto che lo spirito di un Blog come questo, aperto a tanti ma non a tutti, è quello di condividere emozioni.

    Come succede nel Concorso di Emozioni. Dove “concorso” sta per “affluenza” e “condivisione”. Non è una gara, né un luogo in cui si pretende di dire l’ultima parola su niente.

    Tu invece lo fai.

    E’ una tua facoltà.

    Le tue opinioni le rispettiamo. Ci aspettiamo altrettanto.

    Prendo atto che non ti senti a tuo agio qui e revoco all’istante il permesso di postare.

    Buona fortuna.

  3. Guarda che non vengo mica qui pa la gloria io…ma per crescere…ma dopo mesi e mesi leggevo solo poesie banali…e commentate in modo supremo..ma che senso ha…la presunzione allora sta in me come in voi…voi siete presuntuosi a dire sempre “bella bella bella” anche quando non si tratta di poesia…io dico il mio parere soggettivo..non vi piace…?allora non pubblicate…perchè chi pubblica deve presupporre di non ricevere sempre e solo commenti belli e dolci…

  4. Cara Nereine,

    oggi ero al mare, ho scritto poche parole sulla sabbia.

    Era un verso che mi sembrava molto bello. Forse era veramente molto bello. Un istante dopo, l’onda lo ha cancellato.

    Adesso non lo ricordo, è rimasto nel mio cuore ma accanto a me c’era mia figlia che mi ha sorriso.

    Sai, non immagini quanta poesia c’era il quel sorriso.

    Quella poesia che non si scrive, non si tramanda ma, semplicemente, si prova.

    Tra le parole, di quel verso, e il sorriso della persona scelgo quest’ultimo.

    Decisamente.

    Perché la poesia non può esistere senza persone o al di la delle persone.

    Per questo un vero poeta non avrebbe mai scritto i commenti che hai lasciato tu. Non avrebbe manifestato la superbia che tu manifesti.

    Pensa. Puoi anche avere ragione, ma scegli altra tribuna per rivendicarla.

    Dice bene Francesca (Francyblog) le parole da sole non bastano.

    Sono le emozioni che contano.

    Se sai esprimerle meglio. Allora, meglio.

    Se non sai farlo, qui non disperare. Perché le emozioni qui valgono infinitamente più delle parole.

    Mi spiace Nereine. Mi erano piaciuti alcuni tuoi versi però credere, come spesso succede, in questo nostro tempo, che le parole valgono più delle persone, non fa parte di me e della linea di questo blog.

    Se cerchi gare e concorsi ce ne sono tanti in giro. Ti puoi beare vincendoli ma il Blog degli Autori, scusami ma lo hai perso.

    Nel suo spirito più vero e profondo.

  5. Noto una contraddizione.

    Allora era indirizzato solo a me il tuo commento, non a tutti…

    Dunque, potevi anche essere diretta, e discuterne in privato cn me.

    Non si cresce qui? Dipende…

    Sei libera senza dubbio se ritieni che questo luogo non faccia per te…ma nessuno ti sta cacciando via, questo è un semplice confronto…

  6. chissà perchè ad alcuni brucia quando si dice la verità propria diversa da quella di altri…mah… si può sempre imparare come dici tu..ma non accetti il pensiero altrui…ok non ti commento più… tanto questo luogo lo stavo lasciando…non si cresce qui…

  7. Quando leggi qualcuno scatta un meccanismo:Si chiama relatività della percezione…ed ha a che fare con la pura cognizione soggettiva…Ricorda questo.sempre.

    Il bello ed il brutto sono negli occhi di legge…

    Poesia ed amicizia possono anche andare concorde…la poesia unisce, la gente, le loro parole sono appendice…ma questo non vuol dire che una persona amica menta esprimendo la sua opinione…

    “Conoscere” gli autori, vuol dire leggerli, interagire, sentire cosa hanno da dire…

    E’ importante leggere sulle righe, essenziale leggere tra le righe…

    E’ infantile, dici? bhe…

    mera tua opinione mia cara.

  8. Le belle parole da sole non bastano.

    Sono solo retorica.

    Spariscono subito dopo averle lette.

    Ciò che conta è l’emozione che lasciano, è l’emozione che fanno vivere mentre le si legge, è un brivido, è un mondo…

  9. Il mio commento era per tutti sull’argomento che hai tirato fuori tu. A me non interessa conoscere la gente…io amo solo leggerla…e dico il mio parere concreto senza paura quando la loro “poesia” non è nient’altro che fumo al vento… per me non perchè si è amici bisogna sempre dire “bello bravo”.. non è così… rispetto troppo le parole per essere appunto superficiale e basarmi su delle note che non valgono…l’amicizia è una cosa..la poesia è un’altra…

    e tra poesia e pensiero ci sono alberi in mezzo… ed è infantile dire di giudicare la persona quando qui si è un luogo di parole…le persone qui non dovrebbero valere se non per le parole che dicono…

  10. Nereine…in chi afferma che qui sono tutti, o quasi scarsi e banali, io trovo una certa leggerezza e superficialità, ed un tantino di presunzione bella e buona.

    Sei sicura di conoscere tutti gli autori a menadito, nei loro modi, nei loro tempi?

    Da tutti c’è da imparare, ognuno ha una lezione da insegnarci…ognuno racchiude in sè una perla preziosa.

    Poeta, non credo che nessuno si sia mai definito così da sè…

    Si scrive anche per l’amore di farlo…non per apparire.

    Il post di cui sopra è invito non alle gratifiche, ma ad interagire.

    Ognuno è libero di esprimere la propria opinione, ognuno ha una verità soggettiva da raccontare,e non sta a te, in questo caso, affermare se sia giusta o sbagliata.

    Se poi le tue parole, sono allusorie e dirette alla mia persona, sono qui ma puoi parlarmi senza metafore, credimi preferisco, amo la chiarezza.

    E credo di essere stata chiara anch’io.

    Grazie per aver esposto il tuo parere.

    Questo è il mio pensiero invece.

    Un saluto a te

  11. Io credo che tra i commenti ci siano troppe persone di larga manica e questo denota un impoverimento delle espressioni altrui. Non si può dire sempre “bella bravo/a”. Va detto quello che è, senza distinzione di amici. La gente preferisce sempre essere lodata, ma non tutti sono degni di lode secondo me. Se tutti lo fossero, saremmo tutti poeti, ma qui sinceramente ne ho letti ben pochi…per non tagliare la testa a tutti… La poesia è creazione è vero..ma se la creazione è scarsa è inutile mandare i propri scritti solo per fare numero. Questo è il mio parere: la banalità la vediamo tutti i giorni e non amo vederla anche tra chi si dichiara “poeta”. Saluti