folder Filed in Blog degli Autori, Poesia
Sinfonia incompiuta
mynona comment 12 Comments access_time 1 min read

Fremiti sulla pelle,
tocchi di medusa,
dita di pianista folle.
Un fluire di note:
le tue carezze.
Volevo quella musica,
la volevo senza tregua.
Corde di violino
i miei gemiti vibranti,
striduli, fastidiosi.
Urlavano PRENDIMI,
NON FERMARE LA MUSICA!
Non lasciarmi così,
trova le giuste note
o questa sinfonia d’amore
rimarrà incompiuta.

© 2007, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Pubblica il commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Ho sempre avuto un debole per i musicisti: “dita di pianista folle” è il verso che preferisco, anche se io scriverei chitarrista la posto di pianista, ma questo è solo un gusto mio personale… i “tocchi di medusa”? Acido solforico, bruciore, dolore… e piacere insieme. L’idea di una musica incompiuta è geniale, mi piace!
    un bacio, Irene

  2. Bella la similitudine tra amore e sinfonia. Note che diffondono, come ha scritto anche GiardiniDiMaya “la musica dei sensi”.

    Nicla Morletti