Tacere

Articolo precedenteSei
Articolo successivoLume che torna

Cade nell’acqua un soffio di vento,
Immagini riflesse di un mite passato,
Occhi colmi di ricordi spiaggiati.
Acqua, elemento che purifica,
Specchio delle anime nere
Con rimorsi mai detti.
Camminare nell’aria che pesante e tagliente mi protegge.
Accarezzami, tocca i confini del mio corpo,
Che vivo,
ondeggia nei tuoi cirri.
Dialogo con la Natura che osserva,
Scontro con la mia anima che tace
Rimpianti.
In fermento.

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

4 Commenti

  1. Meravigliosa poesia dai toni struggenti. La natura sembra forse lenire i nostri rimpianti, o no? Gradirei moltissimo un tuo commento al mio libro di poesie ‘Alba e tramonto’ sul ‘Manuale di Mari’, a rileggerci Lenio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine

© 2020, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti