Ho chiesto alla tua stella
questa sera,
che temeraria brilla sola nel creato
di sostenere il passo
del tuo avanzare risicato

Il suo velo di candida luce
rischiara i solchi bui della vita.
E par ch’essa effonda
schiuma d’acqua azzurra
a lambire
gli argini aridi del cuore.

L’osservo incantata
scolpire il suo tempo,
con grazia gioiosa,
nell’altare spoglio
del suo tempio.
Mai ho intravisto
sgorgare dai suoi occhi
nero inchiostro di scoramento.

Il sorriso
piegato agli angoli della sua bocca
calza onde di requie fluttuanti
che infrangono
il cigolare stanco dei nostri giorni.

© 2007, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

2 thoughts on “Brilla la stella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine