INCOMUNICANDO (FU)

Array

 

Quando

la furia della tua certezza

si schiantava sulle mie pareti

aprendo spasimi lancinanti e ciechi

 

quando

l’immobilismo della tua incontestabilità

si conficcava nei baratri irraggiungibili della tua essenza

 

eri come un massiccio impervio ed implacabile

 

Quando allora mi abbarbicavo

incespicando

alle nudità sdrucciolevoli dei tuoi declivi

 

e mendicavo nuovi varchi per raccapezzarmi

 

tu mi sbarravi tutti i tragitti

 

quivi io rimanevo come trafitta ed incolmabile

 

Il tempo della tua sigillata irrefutabilità

si estendeva inesorabile ed indeterminato

 

carpendomi una qualsiasi tregua

 

Ma ora

 

quando l’uragano dei nostri tormenti

si abbatte sulle nostre anime

lastricando i nostri sentieri di dubbi ed incertezze

 

io non trovo più lo stesso immobilismo

 

io non trovo più lo stesso ostruzionismo

 

incappo, altresì, in scoscese e ripide mulattiere

che mi conducono ai tuoi crepacci

o che si aprono a piccoli altipiani

dove mi posso anche rifugiare momentaneamente

dal furore dei tuoi elementi

 

e mi concedi di issarmi

lungo i tuoi costoni a strapiombo

non negandomi un seppur parziale ricongiungimento

 

E quella che prima era una tempesta interminabile

si è trasformata in un temporale estivo

Ultimi post

Altri post