Il lamento di Giobbe

Christ aux outrages, vers 1912

Christ aux outrages – Georges Rouault

Ma dov’ero io
quando non c’era margine
al tempo o vela
strappata dal vento?
 
dov’ero quando
bastavan le stelle
ad irradiare
corone d’onore?
 
e non avevano argine
gli oceani
né l’orgoglio dell’onda
alcuno scoglio?
 
dov’ero quando
il pensiero era muto
e poi fu detto
“arriverai sin qui
ma non oltre oserai”?
 
 
Ma ora dove sei TU
ora che si sgola il dolore
e la bestia frantuma
ossa innocenti?
 
Ė sì tanto impotente
l’onnipotente Amore?
solitudine immensa
tra sudore ed angoscia?
abbandonato sangue
inchiodato al mio pianto?
 
© Francesco Ballero – Giugno 2006

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

One thought on “Il lamento di Giobbe

  1. Stupefacente scritto…altissima preghiera e pieno ed assordante pianto di fronte a questa povera umanità flagellata da se stessa…

    Pregevole….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine