Giulio Panzani

E’ nato a Fucecchio, Firenze, dove vive e lavora. Laureato e specializzato a Bologna e poi, ancora, a Siena, è giornalista e scrive per “La Nazione” oltre che su prestigiose riviste letterarie. E’ titolato alla Scuola Militare. Poeta da sempre, fa parte di giurie di importanti concorsi e fra questi è stato, traendone indelebili esperienze, con Mino Maccari al “Cinghiale” e per anni al “Città di Scala” presieduto da Domenico Rea e al “Molinello” con Mario Luzi. S’interessa di pittura curando cataloghi.

Addio

Sconfiggerò la mia assenza con l’inganno mentre il dubbio smisurerà le strade di faville sepolte nei tumuli dell’oggi. E l’ansia, che strozza le vigilie, non chiederà il perché di quest’amore incompreso che vi lascio. *** Immagine: dipinto di Tom Lynch, particolare

Ultimi articoli

Libri per San Valentino 2024

💖🎁 Idee regalo per San Valentino? Scopri i consigli di Manuale di Mari nella Speciale GALLERIA DEI LIBRI DA REGALARE! 📚 🔗 Visita la Galleria...

Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro

L’immagine di copertina è un’opera di Dante Zamperini intitolata Irradiazione che ricalca il titolo dell’opera poetica Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro con...

Non mi dimentico mai di chiamarti amore

Incisive le metafore, fluenti i versi, musicale il testo. La silloge colpisce per la sua intensità emotiva e per la sua capacità di fondere echi del passato e sensibilità contemporanea...