Adyta

I L L U S I O N E

Desidero morbosamente tenerti per mano, assaporare la tua pelle e morire dolcemente sulle tue calde labbra. Come il vento, hai portato via rancori passati ed emozioni morte. Abbracciami come un cigno, strettetti, diventando per sempre la tua luce infinita. Illuminami di parole dolci, come caramelle alle fragole di campo. Il tuo sapore è perenne, nella bocca, e nei pensieri, quelli segretamente intimi. Violentami, di struggenti abbracci e carezze color della notte, stringimi.

Ultimi articoli

Libri per San Valentino 2024

💖🎁 Idee regalo per San Valentino? Scopri i consigli di Manuale di Mari nella Speciale GALLERIA DEI LIBRI DA REGALARE! 📚 🔗 Visita la Galleria...

Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro

L’immagine di copertina è un’opera di Dante Zamperini intitolata Irradiazione che ricalca il titolo dell’opera poetica Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro con...

Non mi dimentico mai di chiamarti amore

Incisive le metafore, fluenti i versi, musicale il testo. La silloge colpisce per la sua intensità emotiva e per la sua capacità di fondere echi del passato e sensibilità contemporanea...