Hai navigato sui miei pensieri, la sera
nudità celata sotto ala di falco.

In notti rosse ho colto rugiada
su intrecci di brame, di bianco e scarlatto.

Come morbida liana, avvinghiata e flessuosa,
fasciato hai d’amore il mio petto e miei tralci.

Fiumi che scorrono sugl’argini del piacere,
noi correnti confuse in notti senza maree.

Anime rosse, cinte di stelle,
misura del tempo il nostro ansimare.

Labbra di fiamma sui seni del cielo
questa notte dimoro su gole di fiamma.

© 2007, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

7 thoughts on “Rossa Marea

  1. “fasciato hai d’amore il mio petto e miei tralci…”

    “Labbra di fiamma sui seni del cielo / questa notte dimoro su gole di fiamma.”

    Quanto amore, quanta passione sprigionano i versi e le immagini di questa bella lirica di Anghelu.

  2. Poesia molto dolce.
    Mi hanno colpito i versi: Fiumi che scorrono sugl’argini del piacere,
    noi correnti confuse in notti senza maree. Si sente la vita che scorre…

  3. Bella poesia d’amore che racchiude in sé tutti i colori della natura e i palpiti del cuore quando esso batte più forte per l’emozione…

    Nicla Morletti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine