Ho intrecciato parole come fili di seta
ho atteso il tempo che mi desse altro tempo
ho sognato occhi e mani
sguardi e sensazioni
limiti e presenze assenti.

Ho tessuto per te
armoniche valenze
ho ammirato sbocciare passione e tormenti
ho risvegliato un cuore
dal torpore di un sogno inquietante
tiepide distanze
avvicendamenti di ritriti rituali.

Ho sperato
ho vissuto
ho amato
ho atteso che tu
fossi parte del mio spazio vitale.

© 2007, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

8 thoughts on “L’attesa

  1. appena ho letto questo tuo testo ho sentito quel formicolio al naso che preannuncia il pianto…sarà che rivedo in questa poesia la mia esperienza più importante…fallita, miseramente fallita…vivi di illusioni, sogni…e poi?crolla il tuo castello, cade la pioggia e le nubi scompaiono…ritorni alla vera vita e ti senti irreale nella realtà…l’attesa…la mia attesa non ha conosciuto mai un inizio…solo la fine di tutto…complimenti comunque Alfonso!mi hai fatto emozionare

  2. Un errore dovuto solo alla mia imperizia. Desideravo segnalare questa bellissima poesia di Alfonso e nn avevo capito come dovevo procedere. Rimedio subito!

  3. Intrigante. Dolcissima e malinconica.
    Le parole diventano musica e la “cripticità” del messaggio è, nel contempo, luce e trasparenza per chi saprà andare oltre la semplice suggestione dei versi.
    Complimenti vivissimi ad Alfonso!
    April15

  4. Una poesia dolcissima anche se velata nel suo divenire , come se volesse far comprendere solo a chi doveva recepire il messaggio di questa attesa.
    Poi negli ultimi versi :

    “Ho sperato
    ho vissuto
    ho amato
    ho atteso che tu
    fossi parte del mio spazio vitale. ”
    Sembra un grido a chi tanto si è atteso che entrasse a far parte della propria vita.
    Bellissimi versi…Complimenti Alfonso.
    Ambradorata

  5. Un’attesa ben ripagata. A volte basta poco per ottenere ciò che si vuole.
    Commovente il mondo in cui ai descritto questa lunga attessa, piena di amore e sentimento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine