menu Menu
Un editore per il Concorso di Emozioni!
Di Redazione Pubblicato in Concorso di Emozioni on 16 Giugno 2006 2 Comments 2 min read
Notte di provincia Precedente Bravura di un'attrice Successiva

 Dal Concorso di Emozioni può nascere un libro. Sì, proprio un libro di carta. Da toccare, annusare, soprattutto leggere e regalare. Quale regalo più bello delle emozioni d’amore? E cosa c’è di più bello di sapere che tra queste c’è una piccola emozione nostra, un fiore che abbiamo aggiunto al giardino del Concorso di Emozioni per condividere il suo profumo con tanti altri autori e amici?

Questa opportunità ci è offerta dall’Editore Gian Carlo Lisi, che ha raccolto a suo tempo una mia proposta. Pensate, allora, a un libro creato proprio per il Concorso di Emozioni, in cui saranno raccolte tutte le opere degli autori che hanno partecipato alle prime due edizioni.

Nessuna spesa per gli autori che partecipano all’iniziativa, solo l’impegno "morale", non l’obbligo, di acquistare una copia per sé. Mi sembra proprio il minimo.

Vi invito però a manifestare la vostra adesione all’iniziativa pubblicamente, lasciando un commento esclusivamente al post raggiungibile CLICCANDO QUI.

Mi rivolgo, ovviamente, non solo agli autori che hanno partecipato attivamente al Concorso di Emozioni ma anche a coloro che solo per motivi di spazio e di tempo non hanno visto pubblicata la loro opera, che potremo ora comprendere in questa raccolta.

A me sembra una magnifica opportunità per conservare una traccia della nostra bellissima esperienza!

Colgo l’occasione per ricordarvi anche che il 30 giugno 2006 è il termine ultimo entro il quale presentare gli elaborati al Premio "La Folle Stagione", organizzato sempre dall’Editore Gian Carlo Lisi e dal Gruppo Culturale Letterario.

Il bando del Premio è consultabile cliccando qui. I vincitori di ciascuna sezione riceveranno quale premio la pubblicazione. Segnalatemi anche la vostra eventuale partecipazione a questo Premio, sarò lieto di segnalarla e farvi gli auguri dedicandovi un post in Manuale di Mari.

Sicuro della vostra spontanea adesione vi abbraccio tutti con grandissimo affetto.

Robert
Manuale di Mari

© 2006, . Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Altre iniziative Eventi


Precedente Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Nella mia vita ho sempre sognato di diventare una scrittrice e di pubblicare. Mai avrei creduto che da una iniziativa nata dal puro amore per la poesia e per la scrittura nonché dalla grande motivazione del suo organizzatore/poeta/scrittore potesse così aprirsi – come un dono inaspettato ed improvviso, graditissimo – una così grande opportunità per tutti e tutte coloro che hanno partecipato al Concorso di Emozioni.

    Credo che nella vita ci siano dei treni che passano una volta sola. Io ho avuto l’intuito/foruna di salirci sopra uno di questi treni, e mi sembra che stia portando ad una grande destinazione/possibilità.

    Voglio fare presente che io sto partecipando anche al Concorso La “Folle Stagione” edita sempre dall’Editore Gian Carlo Lisi insieme al Gruppo Culturale Letterario. Non pensando che mai e poi mai il Concorso di Emozioni sarebbe diventato un libro fisico da odorare, toccare, tastare e mettere sotto il cuscino, avevo presentato tra le dieci poesie che ho inviato all’editore, anche “I due Mondi”. A questo punto chiedo all’Editore – se leggerà queste brevi righe – di tenere in considerazione solo le altre nove poesie ai fini del Concorso, visto che I Due Mondi verrà edito – spero caldamente – per il Concorso di Emozioni.

    Non posso fare a meno di ringraziare Robert, tutto il lavoro che ha fatto in questi anni, lavoro che ha condotto anche a questo risultato e per tutte le iniziative che propone e segue incessantemente con grande determinazione e serietà e voglio altresì ringraziare l’Editore Gian Carlo Lisi che si sta dimostrando un autentico mecenate.

  2. Lascio un commento qui nell’impossibilità di lasciarlo altrove, aderisco con entusiasmo all’iniziativa, bisogna avere speranza nelle nostre parole.

keyboard_arrow_up