Obbediente 
e serva del mio sentire
distesa vitruviana sulla sabbia
copro di cielo il mio essere
e i miei occhi bambini di stupore
Null’altro esiste
se non il perdermi
in questo prodigioso assorbimento
Rubo le tracce a Orione
E non ci sono più
L’universo mi ha presa in braccio
e mi ha sottratta,
complice,
alla fitta trama del mondo

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

One thought on “MYSTIC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine