Cosa sarebbe della Luna se la Terra si trovasse
sempre tra lei e il Sole?
 Potrebbe l’onda godere l’abbraccio del mare
un giorno si ed un altro no?
 
La barca va con  il vento in poppa
che ne gonfia le vele e al Pireo la conduce.
 Chi osa fermare la sua corsa?
Chi ardirebbe interromperne la rotta?
 
Dritto  e ben saldo  sta il comandante;
tra le mani  regge stretto il timone.
Solo, eppur sicuro del suo procedere.
Al porto qualcuno attende.
Non è stato vano il suo andare
…non è stata vana l’attesa!
Torna l’eroe di tante battaglie.
Colme le mani e ancor più colmo il cuore.
Solo … ma non vittima della solitudine.
Non briciole di amore… non mendicante…
ma Signore ….torna!
Pieni i suoi giorni di vita… vera.
 
Non  fantasmi,
chimere irreali di sogni inespressi,
a popolar le sue notti.
 
Solo lei, reale presente,
stringe tra le braccia,
mentre a Morfeo …
pago … il suo sonno affida.

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

Archived in Senza categoria and tagged . Bookmark the permalink.

2 thoughts on “L’eroe della vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine