LA VELA

Array

Il mio cuore,

tenuto nel gonfiore delle tue forme,

mi allontana dagli aspri pendii erculei dei miei baratri

e aleggio leggera sulle tue infinità sospese in un mare di vento

La mia mano guidata

intesse le antiche memorie

caricando quel vascello della mia solitudine

che s’inabissa in un gorgo di luce

Il mio occhio scruta i tuoi pensieri

facendosi avvolgere da quei sogni crudi o sinceri

che, impedendomi Icaro, mi hanno fatto avanzare

Mi tuffo nel tuo essere

e mi sento liberare

da quelle spigolature che da sempre ho cercato di cancellare

Io solamente per te ho voglia di cambiare

Ultimi post

Altri post