menu Menu
FIENO
Di IlyV Pubblicato in Senza categoria on 21 Maggio 2006 5 Comments 1 min read
Il cellulare Precedente Successiva

Poesia

dedicata a chi danza

con la propria mente,

sdraiata o sdraiato su un campo di grano falciato,

mentre guarda su verso il cielo

pieno di nuvole bianche ed ondeggianti,

assaporando l’odore della Primavera….

FIENO (1988)

La storia del tempo immemore fu tanta gioia

poiché la vecchia portava all’accampamento un mazzo di fiori erbacei

e coglieva la mente al tempo che la seguiva

Essa fu vecchia

ma l’amore, tornado di sogni, balenava fiori ad ogni dove

e la speranza di un nuovo cuore mandava l’estasi nell’oblio di un tempo che fu

Non stancarti di tanta stanca gioia:

afflosciati a Lei

abbandonandoti la vento;

non avere paura:

Ella esiste,

anche tu

© 2006, . Tutti i diritti sono riservati per i rispettivi autori.

Amore Primavera


Precedente Successiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cancel Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
  1. Avevo 17 anni, ascoltavo una telefonata di mia madre nell’ufficio di mio padre e – come in una sorta di trance- buttai giù questi versi su dei post-it. Che conservai…Qualche anno dopo trascrissi questi versi sul mio quaderno di poesie…

    Un abbraccio

keyboard_arrow_up