menu Menu
Libero
di GolanTrevize Pubblicato in Poesia il 7 Marzo 2006 3 Commenti 1 minuti di lettura
Dono Precedente Aspettando il vento Prossimo

Si riverbera la notte su se stessa
accartocciandosi un poco
in riflessioni incuranti dell’ego.
Le schegge di instabilità
che hanno punto le dita dei miei sentieri migliori
sono già state espulse come corpi estranei
e mi sento libero di sognare ancora
evadendo dalla prigione delle convenzioni,
martellando con la punta della mia penna
il muro del silenzio.

Libero…

Un Discreto, solitario bisbiglio
dello scandalo di nome Amore

Corrado
07/03/2006


Precedente Prossimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cancella Invia commento

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine
keyboard_arrow_up