Occhi negli occhi
Mi hai teso la mano
Io l’ho stretta, e ti ho amato.
Calore,
Sicurezza,
Sincero amor mi hai dato.

Poi, te ne sei andato,
Ed il cuor mi hai lacerato.

© 2006, Blog degli Autori. Tutti i diritti sono dei rispettivi autori dei contenuti

Archived in Senza categoria and tagged . Bookmark the permalink.

7 thoughts on “Cicatrici brucianti

  1. Fortunatamente, il momentaccio è passato, ho voluto rievocare quei momenti e mi è uscito a mio parere qualcosa di piuttosto banale..^^’

    Comunque, Francy, Khalil Gibran ha davvero ragione…

    ..e che le cicatrici stiano pur visibili, perchè, e qui cito i Sonata Arctica: “I need to keep the scars

    To prove there was a time

    When I loved something more than life” (“Devo far sì che le cicatrici rimangano, per non dimenticare che c’è stato un tempo in cui ho amato qualcosa più della vita stessa”)

    E per finire..sì, Eleca, finisce anche il dolore, per fortuna 🙂

    Un abbraccio a tutti

  2. Il cuore lacerato fa parte dell’ amore… anche se fa male.

    Ma il tempo lo cura perché

    “Per arrivare all’alba non c’e’ altra via che la notte.

    Kahlil Gibran ”

    Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 Togli la spunta se non vuoi ricevere un avviso ogni volta che c'è un commento in questo articolo
Aggiungi una immagine