unmondodiparole

Ci siamo salutati con imbarazzo. Già fuori era buio, e la porta di casa tua, aperta, gettava un fascio di luce giallognola sulla strada. Noi lì, come due ombre, ci siamo detti "ciao", poi sono andata via. Aspettavo che qualcosa accadesse. Che tu mi richiamassi, che mi seguissi forse, per dirmi che non era possibile essere così distanti. Ma sapevo che non l'avresti fatto....

Ultimi articoli

Libri per San Valentino 2024

💖🎁 Idee regalo per San Valentino? Scopri i consigli di Manuale di Mari nella Speciale GALLERIA DEI LIBRI DA REGALARE! 📚 🔗 Visita la Galleria...

Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro

L’immagine di copertina è un’opera di Dante Zamperini intitolata Irradiazione che ricalca il titolo dell’opera poetica Separati da raggi dispersi di Marco Mastromauro con...

Non mi dimentico mai di chiamarti amore

Incisive le metafore, fluenti i versi, musicale il testo. La silloge colpisce per la sua intensità emotiva e per la sua capacità di fondere echi del passato e sensibilità contemporanea...